Tacchino Castano d'Italia
Atlante delle razze di Tacchini

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Razza selezionata nel 1960 presso la Stazione Sperimentale di Pollicoltura di Rovigo dal prof. Raffaello Quilici. Le uova, del peso minimo di 80 grammi, sono di colore bianco avorio o leggermente rosato, fittamente punteggiato di marrone.
La maturità sessuale viene raggiunta a sette mesi sia nei maschi che nelle femmine. La durata dell'incubazione è di 28 giorni.

Caratteristiche morfologiche

Tacchino di medio-grandi dimensioni, il colore castano è dovuto all' effetto di un gene recessivo avente la proprietà di diluire il colore nero-bronzato. Mantenere la caratteristica colorazione e il peso.
Zampe: gambe di lunghezza media; musolose, ben evidenti. Tarsi piuttosto lunghi, forti, quattro dita. Sono presenti gli speroni nei maschi, più sviluppati nei maschi adulti.

Peso medio:
- Maschio giovane kg 10 – 12
- Maschio adulto kg 12 – 14

- Femmina giovane Kg 5 - 7
- Femmina adulta Kg 7 – 8

Tacchino Castano d'Italia Tacchino Castano d'Italia

Maschio e femmina di tacchino Castano d'Italia Maschio e femmina di tacchino Castano d'Italia

I - GENERALITA'

Origine

Italia, Veneto; selezionato alla stazione sperimentale di pollicoltura di Rovigo dal prof. Raffaello Quilici nel 1960.

Uovo: Peso minimo g. 80

Bianco avorio o leggermente rosato, fittamente punteggiato di marrone.

Anello
- Maschio: 27
- Femmina: 24

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Tacchino di medio-grandi dimensioni, il colore castano è dovuto all' effetto di un gene recessivo avente la proprietà di diluire il colore nero-bronzato. Mantenere la caratteristica colorazione e il peso.

III - STANDARD

1 - FORMA

Tronco: allungato, forte, largo alle spalle, si restringe verso la groppa.

Testa: di media grandezza, completamente nuda nel maschio, leggermente impiumata nella femmina nella parte centrale del cranio.

Becco: lungo, forte e leggermente curvo.

Occhi: grandi, iride bruno scuro.

Caruncole: sviluppate, sono presenti sulla testa e sulle parti non impiumate del collo; di colore rosso con tendenza al bianco-bluastro nei momenti di eccitazione. Al di sopra del becco, alla base della fronte si trova un' appendice di carne pendente in avanti che nei momenti di eccitazione si allunga maggiormente nel maschio rispetto alla femmina.  

Collo: di lunghezza media e arcuato. Presenta  anch'esso caruncole maggiormente sviluppate alla base. E' presente nel sotto gola una giogaia di pelle nuda che si estende fino alla metà del collo, maggiormente sviluppata nel maschio.

Spalle: molto larghe.

Dorso: lungo, largo, leggermente convesso ed inclinato verso la groppa.

Ali: lunghe, larghe, aderenti e portate ben chiuse.

Coda: lunga, larga, portata chiusa ed inclinata a seguire la linea del dorso quando l' animale è a riposo,  nei maschi in parata è portata rilevata e a forma di ruota.

Petto: molto largo, muscoloso, pieno, ben arrotondato, portato mediamente alto. I maschi adulti hanno sul petto un ciuffo di setole rigide nere, spesso nascosti dal piumaggio nei soggetti giovani. Un ciuffo nella femmina e più ciuffi nel maschio sono sinonimo di vitalità e non devono essere penalizzati.

Zampe: gambe di lunghezza media; musolose, ben evidenti. Tarsi piuttosto lunghi, forti, quattro dita. Sono presenti gli speroni nei maschi, più sviluppati nei maschi adulti.

Muscolatura: ben sviluppata.

Ventre: ben sviluppato.

Difetti gravi: taglia minuta; ali portate cadenti; tronco stretto; petto scarso, piatto o eccessivamente prominente; tronco poco inclinato verso il dietro; tarsi corti; gambe non evidenti.

2 - TAGLIA

Piuttosto grande

3 - OSSATURA

Abbastanza grossa

4 - PIUMAGGIO

Duro, aderente al corpo, con penne larghe.

5 - PESI

- Maschio giovane kg 10 – 12
- Maschio adulto kg 12 – 14

- Femmina giovane Kg 5 - 7
- Femmina adulta Kg 7 – 8

IV – COLORAZIONI

COLORAZIONI

CASTANA

MASCHIO
Dal collo alla metà del dorso di un ricco castano, ogni piuma termina con una stretta banda nera che si estende fino alla fine della penna. Dalla metà del dorso fino alle copritrici della coda castano, ogni piuma presenta una banda  bruno-ramato che arriva quasi fino all'apice, la piuma termina con una distinta banda bruna che si restringe gradualmente man mano che si avvicina alla copritrici della coda.

Petto: la parte non esposta della penna castano chiaro; parte esposta di un ricco lucente castano; ogni penna nella parte bassa del petto ,avvicinandosi al ventre, termina con una stretta fascia netta bruno intenso che si estende attraverso la penna.

Ali: spalle e piccole copritrici delle ali di un ricco e brillante castano sostenuto, terminano con una stretta fascia bruna; le grandi copritrici dell' ala di un ricco castano, le piume terminano con una netta banda bruna e fine orlo bianco. Remiganti primarie: ogni penna attraversata da un capo all'altro in tutta la lunghezza alternativamente da bande bianche e castane di uguale larghezza, copritrici barrate come le primarie; remiganti secondarie alternativamente attraversate da barre bianche e castane; le barre castane delle remiganti secondarie più corte, prendono una tonalità più intensa e le barre bianche diventano meno distinte e poco visibili.
Coda: timoniere e copritrici castane, ogni penna ugualmente e distintamente disegnata trasversalmente con zebrature parallele brune; ogni penna ha una banda bruna che si estende attraverso la penna; le penne terminano con un largo orlo bianco puro. Più i colori sono distinti migliore è la qualità del disegno.
Ventre e addome: castano intenso, ogni piuma con una larga e brillante banda castana con all' apice una stretta ma distinta banda bruna ed uno stretto orlo bianco puro.

FEMMINA
Simile a quella del maschio, eccetto un orlo bianco nelle piume del collo, dorso,  petto e ventre. L'orlatura bianca deve essere stretta, va gradualmente ad allargarsi avvicinandosi alla parte posteriore.

Piumino: castano.
Gambe: castane con leggera orlatura bianco grigiastro.
Tarsi e dita: color carne fino a rossastro.

Difetti gravi: penne bianche in ogni parte del piumaggio; una o più remiganti primarie o secondarie totalmente brune, eccetto penna assiale nei soggetti giovani; remiganti completamente bianche senza disegno; timoniere o copritrici della coda completamente brune; barre bianche o grigie nelle timoniere, eccetto la larga orlatura bianca terminale; completa assenza di orlatura bianca nelle copritrici della coda in ambosessi.

Razze italiane
Razze estere
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy