Tacchino Brianzolo
Atlante delle razze di Tacchini

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Originario della Lombardia, di mole media, è un uccello precoce e resistente alle malattie nonchè un ottimo pascolatore; le femmine sono ottime chiocce; è diventato piuttosto raro, visto che l'industria vira su soggetti da carne ultrapesanti; al suo allevamento si dedicano in particolare allevatori amatoriali o allevamenti a conduzione familiare destinando gli animali all'autoconsumo.
La maturità sessuale viene raggiunta in entrambi i sessi verso i 7 mesi, le femmine depongono uova leggermente rosate; il periodo di incubazione è di 28 giorni.

Caratteristiche morfologiche

Peso:
- maschio adulto 6 kg
- femmina 3-4 kg

Livree varie: nero, bronzato, bronzato ad ali bianche, la più diffusa è la grigia reticolata.
Le caruncole della testa spesso, anziché rosse, sono di colore aranciato come nel tacchino belga Ronquieres.

a cura di Pasquale D'Ancicco

Tacchino Brianzolo Tacchino Brianzolo - Femmina, giovane e maschio in una foto del 1946 (foto Alessio Zanon)

Tacchino Brianzolo Tacchino Brianzolo, maschio e femmina (foto Giovanni Mazza)

Standard FIAV

I - GENERALITA'

Origine

Tacchino di mole leggera, diffuso nel nord Italia, Brianza. Discende probabilmente dal Ronquieres belga, dal quale ha ereditato la variabilità nei colori della livrea. Molto conosciuto ed apprezzato fin dai primi del 1900, la popolazione è arrivata all’orlo dell’estinzione. A partire dal 2003 è stata avviata una buona procedura per il recupero della razza. Riconosciuta nel 2013 grazie all’ impegno di Giovanni Mazza.

Uovo: Peso minimo g. 70

Bianco avorio fittamente punteggiato di marrone.

Anello:
- Maschio: 22
- Femmina: 20

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Tacchino abbastanza leggero, molto rustico.

III - STANDARD

1 - FORMA

Tronco: allungato, largo alle spalle, si restringe verso la groppa.

Testa: di media grandezza, completamente nuda nel maschio, leggermente impiumata nella femmina nella parte centrale del cranio.

Becco: mediamente lungo, leggermente ricurvo di colore scuro.

Occhi: grandi, iride scura.

Caruncole: sviluppate, sono presenti sulla testa e sulle parti non impiumate del collo; di colore rosso con tendenza al bianco-bluastro nei momenti di eccitazione. Al di sopra del becco, alla base della fronte si trova un' appendice di carne pendente in avanti che nei momenti di eccitazione si allunga maggiormente nel maschio rispetto alla femmina.  

Collo: di lunghezza media e arcuato. Presenta  anch'esso caruncole maggiormente sviluppate alla base. E' presente nel sotto gola una giogaia di pelle nuda che si estende fino alla metà del collo, maggiormente sviluppata nel maschio.

Spalle: larghe.

Dorso: lungo, leggermente convesso ed inclinato verso la groppa.

Ali: lunghe, aderenti e portate ben chiuse.

Coda: lunga, portata chiusa ed inclinata a seguire la linea del dorso quando l' animale è a riposo,  nei maschi in parata è portata rilevata e a forma di ruota.

Petto: mediamente largo, muscoloso, pieno, arrotondato, portato mediamente alto. I maschi adulti hanno sul petto un ciuffo di setole rigide nere, spesso nascosti dal piumaggio nei soggetti giovani. Un ciuffo nella femmina e più ciuffi nel maschio sono sinonimo di vitalità e non devono essere penalizzati.

Zampe: gambe di lunghezza media; muscolose, evidenti.  Tarsi mediamente lunghi, forti, quattro dita.

Muscolatura: sviluppata.

Ventre: mediamente sviluppato.

Difetti gravi: taglia grande; ali portate cadenti; tronco troppo stretto o molto largo; petto scarso o piatto; tronco poco inclinato verso il dietro; tarsi corti; gambe non evidenti.

2 - TAGLIA

Leggera

3 - OSSATURA

Mediamente grossa

4 - PIUMAGGIO

Duro, aderente al corpo, con penne larghe.

5 - PESI

- Maschio giovane kg. 4 – 4,5
- Maschio adulto kg. 4 – 4,6

- Femmina giovane Kg. 3,3 – 3,5
- Femmina adulta Kg. 3,5 – 3,6

IV – COLORAZIONI

BRONZATO ARGENTO A MAGLIE

MASCHIO

collo, petto e parte alta del dorso grigio-marrone con evidente disegno a maglie scuro. Remiganti primarie grigio scuro , con fine pepatura bianca/biancastra sull'apice . Parte esterna grigio scuro con finissimo orlo bianco, parte interna grigio scuro che termina con pepatura bianco argento. Remiganti secondarie: prime cinque remiganti color avorio con intensa pepatura grigio scuro nella parte centrale , più concentrata ai lati del rachide; le restanti remiganti sono bruno iridescente con pepatura nera, le ultime remiganti vicino al corpo hanno all'apice una banda bianca.

Grandi copritrici delle ali color cannella nella parte esterna, che formano la fascia visibile, mentre la parte interna non visibile vicino al rachide di colore grigio scuro, degradante al crema con pepatura grigio scuro.

Ogni piuma della fascia alare termina con un leggero bordo nero con apice bianco. Le piccole copritrici delle ali presentano una base nera con disegno a maglie color crema-bruno; terminano con una banda nera con forti riflessi metallici. Timoniere: color cannella chiaro con pepatura nella parte iniziale nascosta dalle copritrici, terminano con una banda nera a riflesso verde metallico sovrastata da una banda bianca. Le grandi

copritrici della coda sono di color cannella per la metà visibile mentre la parte nascosta è fortemente pepata, la pepatura crea un disegno a maglie. Nelle piccole copritrici prese un disegno a maglie su fondo crema, con banda nera a riflessi iridescenti, terminano con una banda a barbe crema. Le restanti piume del groppone sono a righe alternate in marrone e nero fino alle spalle.

FEMMINA

Ha i colori pressoché identici al maschio,ma con disegno a maglie più evidente. Le piume del dorso e del petto terminano orlate di bianco. Le piccole copritrici delle ali e la parte alta del dorso presentano una base nera con maglie color crema.

Ventre e gambe: color avorio con accennato disegno a maglie anche nel piumino.

Becco: bruno chiaro con leggere striature nerastre.

Tarsi: rosati con scaglie scure.

Difetti Gravi: colore molto dilavato nel disegno o totale assenza di maglie; presenza di piume bianche nel mantello o nelle remiganti, assenza di bande bianche o presenza di bande bronzo.

Razze italiane
Razze estere
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy