Riserva Naturale Statale Popolamento animale Orecchiella - Toscana
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Riserva Naturale Statale di Popolamento animale; istituita con D.M.A.F. 28 aprile 1980.
Regione: Toscana
Provincia: Lucca

La Riserva Naturale di Popolamento Animale delle Stato Orecchiella occupa una superficie di 218 ettari circa nei Comuni di Piazza al Serchio, San Romano in Garfagnana, Sillano e Villa Collemandina.

Riserva Naturale dell'Orecchiella Centro visitatori - Riserva Naturale Orecchiella (foto www.ipsiasimoniliceogalilei.lu.it)

Descrizione

La presenza di grotte di origine carsica è nota sin dalla preistoria. Sono frequenti in queste cavità i ritrovamenti di animali, uomo e suoi manufatti.

Informazioni per la visita

Al contrario del resto del parco dell'Orecchiella, aperto per tutto l'anno, la riserva può essere visitata soltanto nella stagione di apertura del Centro Visitatori che va da Pasqua fino al 1° novembre.
L’ambiente naturale è costituito da un altopiano, ricco di corsi d’acqua e di sorgenti, dominato dalla Pania di Corfino (1.603 metri), massiccio di rocce calcaree dalla forma arrotondata che emerge dai boschi. Gran parte della riserva è caratterizzata da fustaie artificiali di conifere e da faggete. Le fasce più basse sono caratterizzate da castagneti e cerrete. Sono presenti tra le specie arboree ed arbustive: l’acero montano, il frassino maggiore, il biancospino, il maggiociondolo, il prugnolo, il sorbo degli uccellatori, il sorbo montano e l'ontano bianco. Circa 40 ha della riserva sono occupati da seminativi e prati-pascoli.
Molto ricca la fauna presente nella riserva: tra i mammiferi, ricordiamoil cervo, il capriolo, il cinghiale, il muflone (introdotto dall'uomo), il lupo, la volpe, la puzzola, la martora, il tasso, la donnola, la faina, lo scoiattolo e il ghiro; tra gli uccelli, l'astore, lo sparviero, il torcicollo, la tottavilla, la rondine montana, il calandro, il prispolone, lo spioncello, il merlo acquaiolo, la passera scopaiola, il sordone, il culbianco, il codirossone, il tordo bottaccio, la tordela, la bigia grossa, il beccafico, i luì bianco, il luì verde, il regolo, il picchio muraiolo, l'averla piccola, il ciuffolotto, lo zigolo muciatto, l'aquila reale e il falco pellegrino, che utilizzano la riserva come zona di caccia.

Gestione:

Come si arriva:
- Autostrada A 11, uscita di Lucca; si prosegue quindi per Castelnuovo Garfagnana lungo la SS 12 e qui si imbocca la strada provinciale verso Corfino, prendendo subito dopo la deviazione verso l'Orecchiella, fino al Centro Visitatori.

Corpo Forestale dello Stato
Via G. Giusti, 65
55100 Lucca

Parchi Nazionali
Altri Parchi
Riserve Naturali
Oasi
A.N.P.I.L.
Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy