Parco Naturale Regionale dell'Etna - Sicilia
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Parco Naturale Regionale; istituito con D.P.R.S. 17 marzo 1987, n. 37.
Regione: Sicilia
Provincia: Catania

Il Parco Regionale dell'Etna comprende uno dei pochi vulcani attivi d'Europa, in uno spettacolare scenario di colori, paesaggi, boschi e antiche masserie. Occupa una superficie di 58.095 ettari, tutti in provincia di Catania.
I confini territoriali del Parco sono individuati nell'allegato "B" del D.P.R.S. n. 37 del 17 marzo 1987. Il territorio è suddiviso nelle zone “A”, “B”, “C” e “D” a cui corrispondono diversi livelli di tutela.
Nell’area di “riserva integrale” (zona “A”), la natura è conservata nella sua integrità; nell’area di riserva generale (zona “B”), si coniuga la tutela con lo sviluppo delle attività economiche tradizionali; nell’area di “protezione a sviluppo controllato" (pre-Parco) costituita dalle zone “C” e “D”, che si presenta notevolmente antropizzata, si persegue uno sviluppo economico compatibile con il rispetto del paesaggio e dell’ambiente.

Zone del Parco dell'Etna Zone del Parco Naturale Regionale dell'Etna

Descrizione

Il cratere supera i 3.300 metri di quota: il panorama che si può godere spazia su tutta la Sicilia fino al Continente. Più in basso si trovano distese di ginestra dell'Etna, boschi di betulle e di pini neri, faggi e ornielli, antiche masserie. Una delle zone più suggestive del vulcano è la Valle del Bove, una profonda incisione con pareti alte fino a 1.000 metri. L'unico bacino d'acqua dell'area è il Lago Gurrida, dove si possono osservare aironi, anatre e altri uccelli acquatici. La fauna è rappresentata soprattutto da uccelli: rapaci diurni (sparviere, poiana, gheppio, falco pellegrino, aquila reale), rapaci notturni (barbagianni, assiolo, allocco, gufo comune), ghiandaia, colombo selvatico, coturnice, silvia, cincia, cuculo, culbianco.

Giardino Botanico "Nuova Gussonea"

Il Giardino botanico "Nuova Gussonea" si trova al terzo chilometro del Sentiero Natura del Monte Nero degli Zappini (che ha una lunghezza complessiva di 5 km e che inizia a Piano Vetore), nel Comune di Ragalna (CT). E' stato realizzato dall'Istituto di Botanica dell'Università di Catania e si trova ad un'altitudine che oscilla tra i 1.700 e 1.750 metri. In un'area di oltre dieci ettari, con una morfologia variabile con inclinazione prevalente verso sud-ovest, è attraversato sul lato nord-ovest da un solco erosivo, scavato dalle acque di scorrimento superficiale, mentre, all’estremo sud-orientale, è caratterizzato dalla presenza di  due rilievi detti “cisternazze” e formatisi in seguito  a fenomeni di sprofondamento. Nel giardino sono ospitate specie e comunità vegetali fra le più interessanti del territorio etneo, dando la possibilità a visitatori e studiosi di conoscere e studiare da vicino i rapporti di convivenza tra le piante, tra le piante e gli animali, e tra l'ambiente naturale e gli uomini.

Etna Parco Naturale Regionale dell'Etna

Parco dell'Etna Parco Naturale Regionale dell'Etna (foto www.scuoladusmetnicolosi.it)

Informazioni per la visita

Gestione:
Ente Parco dell'Etna
Via Etnea 107/a
95030 Nicolosi (CT)
Sito web: www.parcoetna.it

Parchi Regionali
Riserve Naturali
Aree Marine
Oasi WWF
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy