Parco Naturale Bosco delle Sorti della Partecipanza - Piemonte
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Parco Naturale Regionale; istituito con L.R. 19 agosto 1991, n. 38.
Regione: Piemonte
Provincia: Vercelli

Il Bosco delle Sorti della Partecipanza è uno dei pochi rimasti di foresta planiziale, quella che un tempo ricopriva la pianura. L'area protetta si estende su una superficie di 1.068 ettari, in provincia di Vercelli, e comprende anche i complessi architettonici dell'Abbazia di Lucedio, Montarolo e Madonna delle Vigne.

Il Bosco della Partecipanza e il dosso di Montarolo Il Bosco della Partecipanza e il dosso di Montarolo (foto www.tecnicocavour-vc.com)

Sullo sfondo il Bosco della Partecipanza Sullo sfondo il Bosco della Partecipanza visto da Lucedio (foto www.tecnicocavour-vc.com)

Descrizione

Bosco planiziale relitto della pianura, si è conservato fino ai nostri giorni grazie a norme severe sui tagli risalenti forse al Medioevo. La fitta selva che anticamente occupava questa pianura fu, a seguito dei successivi disboscamenti ridotta alle attuali dimensioni. Il bosco è composto da consociazione di specie estremamente varia in cui prevale la quercia e in passato fu minacciato dall'invadenza della robinia, ora contenuta e progressivamente ridotta. Centinaia le specie botaniche presenti nei vari ambienti del bosco.
Nella zona di salvaguardia del Parco, presso il rilevato di Montarolo, è presente una delle più significative garzaie europee.

Abbazia di Lucedio

La campagna fra Trino e Vercelli era intorno al XII secolo in gran parte incolta a causa della persistenza di ampie zone paludose e di foreste: fu dunque necessario bonificare i terreni e metterli a coltura affinché potessero fornire una rendita. All'epoca esistevano ordini religiosi che non limitavano la loro azione alla cura spirituale dell'anima: uno di questi ordini era quello dei monaci Cistercensi, a cui fu donato il territorio a nord di Trino dal marchese Rainero dei Monferrato.
Qui venne fondata nel 1123 l'abbazia di Lucedio che, da quel momento, divenne uno dei luoghi più importanti dell'intero Vercellese, culla di una civiltà agricola che diede origine alla risicoltura e alla diffusione dell'attuale sistema agricolo.

Lucedio Il complesso di Lucedio con l'antico campanile ottagonale (foto www.principatodilucedio.it)

Informazioni per la visita

Sede: Trino Vercellese (VC) Corso Vercelli, 3

Trino: Museo didattico "Gian Andrea Irico"

Parchi Nazionali
Parchi Regionali
Riserve
Oasi
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy