Riserva Foce Volturno Costa di Licola - Campania
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Riserva Naturale Regionale istituita con D.P.G.R. 12 febbraio 1999 n. 65; vi sono comprese l'Oasi di protezione dei Variconi e la Riserva Naturale Statale Castelvolturno.
Regione: Campania
Province: Caserta, Napoli

Compresa tra la pineta di Licola e l'estuario del fiume Volturno, sul litorale domizio, tutela un mosaico di ambienti naturali scampati all'urbanizzazione della fascia costiera. L'area (estesa 1.540 ettari circa) comprende la fascia terminale del fiume Volturno, due lunghi tratti litoranei a nord e a sud della foce e l'intero bacino del lago di Patria. I cordoni dunali sono colonizzati da lentisco, erica, ginepro, rosmarino, alaterno e corbezzolo. Gli specchi d'acqua salmastra, dìestensione variabile, costituiscono un importante sito di sosta, svernamento e nidificazione per l'avifauna. Di rilievo la presenza della testuggine comune. Nella Riserva si trovano pure estensioni di salicornia, folti cannet e tamerici, pinete. Il lago di patria, del perimetro di 6,5 chilometri, è relitto di una zona paludosa un tempo assai più estesa, bonificata nei secoli scorsi.

Riserva di Castelvolturno

Tipologia: Riserva Naturale Statale; istituita con D.M.A.F. 13 luglio 1977
Regione: Campania
Provincia: Caserta
La Riserva Naturale Statale Castelvolturno interessa un'area di 268 ettari circa nel Comune di Castelvolturno, lungo la costa tirrenica, alla foce del Volturno. Interessa una fascia pianeggiante, caratterizzata da rilievi dunali intercalati da depressioni interdunali, formata da sabbia di origine alluvionale. La vegetazione è quella tipica della macchia mediterranea, con formazioni arboree di pino domestico, pino marittimo e leccio; tra gli arbusti, troviamo il ginepro, la fillirea, il mirto e specie lianose come l'asparago. Costituisce un'importante zona di rifugio per l'avifauna, anche in funzione della sua posizione, lungo il litorale con forte degrado urbanistico.

Riserva di Castelvolturno Riserva Naturale Statale Castelvolturno (foto www.prolococastelvolturno.it)

Oasi di protezione dei Variconi

L'area (istituita dalla Provincia di Caserta nel 1978) si estende per 60 ettari; dal 1993 fa parte della Riserva Naturale Regionale Foce Volturno e Costa di Licola.
Questi stagni costieri costituiscono l'ultima zona umida di estuario fluviale rimasta in Campania. Essi sono delimitati a nord dal Volturno, a est dalla base NATO, a ovest dalla linea di costa e a sud dalla Pineta a Pino Marittimo. Questa zona umida salmastra costituisce il residuo di un vasto complesso di aree umide che, senza soluzione di continuità, si estendevano a Nord fino al fiume Garigliano e oltre, prima delle grandi bonifiche iniziate nel 1930.

Informazioni per la visita

Gestione:
Riserva naturale Foce Volturno - Costa di Licola

Contatto: Ex ASFD
Corso Trieste, 18
81100 Caserta

Parchi Nazionali
Parchi Regionali
Riserve Naturali
Aree Marine
Oasi
Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy