Alta Langa DOCG
Atlante dei prodotti tipici - Vini DOCG

Zona di produzione e storia

La zona di produzione delle uve dei vini appartenenti alla denominazione Alta Langa Doc è costituita dai terreni collinari situati nei territori di 142 comuni, nelle province di Cuneo, Asti ed Alessandria, alla destra del fiume Tanaro.
Bianco o Rosato è un Brut millesimato (ma si può trovare anche Pas dosé ed Extra dry) artigianale di grande prestigio, circa 350 mila bottiglie da poco più di seimila quintali di uva Pinot Nero e Chardonnay  raccolte a mano per essere pressate ancora intere.
Le origini del vitigno Chardonnay non sono chiare: secondo alcuni studiosi ha “radici” mediorientali, secondo altri nasce da un incrocio spontaneo da una vite pre-addomesticata ed un vitigno proveniente dall’Illiria. È comunque originario della Borgogna, da dove si è diffuso progressivamente in tutto il mondo dalla fine del XIX secolo. A lungo confuso con il Pinot Bianco, le ricerche genetiche hanno dimostrato che è un incrocio, avvenuto spontaneamente forse in epoca Carolingia, tra Pinot nero e Gouais blanc, un vitigno di origine slava di grande vigoria, utilizzato per “tagliare” numerosi vini.Il suo nome deriva da Chardonnay, l’omonimo paese del Mâconnais in Borgogna.
Tra tutti i vitigni a bacca rossa del mondo, il Pinot Nero è considerato uno dei più nobili (l’unico confronto possibile è probabilmente quello con il Nebbiolo), ed allo stesso tempo è il più difficile da interpretare, quello che pone l’enologo e il semplice consumatore di fronte alla degustazione forse più complessa. L’origine del Pinot nero viene posta nella regione francese della Borgogna, dove è alla base dei più grandi vini della zona (e tra più famosi del mondo) come Romanée-Conti, Gevrey-Chambertin e Richebourg. È presente anche nella regione dello Champagne, soprattutto sulla montagna di Reims, ma ultimamente ha fatto la sua autorevole comparsa anche fuori dall’Europa, in Oregon e in California.La prima descrizione analitica di vini Pinot nero avviene da Edmund Mach (fondatore dell’ Ist. Agr. San Michele a. A.) nell’anno 1894. Oggi piccole quantità di certe micro-zone (Mazon-Neumarkt/Mazzon-Egna, Buchholz/Pochi, Eppan Berg/Appiano Monte, Vinschgau/Venosta) sono regolarmente al top di degustazioni nazionali.
(Disciplinare di produzione).

Consorzio di Tutela Alta Langa
Via Valtiglione 73 Isola D’Asti (AT)
Tel: 0141/960911
Fax: 0141/960950
http://altalangadocg.com/

Alta Langa Docg Alta Langa DOCG

Grappolo di Chardonnay e Pinot Nero (foto www.caves-de-grenelle.fr)

Vitigni - Grado alcolometrico minimo - Invecchiamento e qualifiche

Vitigni: Pinot Nero e/o Chardonnay 90-100%; per l’eventuale restante percentuale possono concorrere le uve di altri vitigni non aromatici, autorizzati nella zona.

I vini a denominazione di origine controllata e garantita "Alta Langa" all'atto dell'immissione al consumo devono rispondere alle seguenti caratteristiche:
"Alta Langa" bianco e “Alta Langa” Riserva:
- titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
- acidità totale minima: 5,0 g/l in acido tartarico;
- estratto non riduttore minimo: 15,0 g/l.
"Alta Langa" spumante rosato (rosa o rosè) e "Alta Langa" spumante rosato (rosa o rosè) riserva:
- titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
- acidità totale minima: 5,0 g/l in acido tartarico;
- estratto non riduttore minimo: 15,0 g/l.

Caratteristiche organolettiche

All’esame visivo l’Alta Langa spumante bianco si presenta brillante, con spuma fine e persistente e colore giallo paglierino più o meno intenso; l’odore è netto, fruttato e complesso, con sentori che ricordano il lievito, la crosta di pane e la vaniglia; il sapore è secco, sapido e strutturato. Lo spumante rosato si presenta brillante, con spuma fine e persistente e colore rosa più o meno intenso; l’odore è netto, fruttato e complesso con sentori che ricordano il lievito, la crosta di pane e la vaniglia; il sapore è secco, sapido e ben strutturato.

Abbinamenti e temperatura di servizio

E' un vino da degustare alla temperatura di 6-8°C.
Ottimo come aperitivo si abbina facilmente con pesci e carni bianche ma anche con antipasti e primi leggeri.


Prodotti tipici trentini
DOCG Piemonte
DOCG Lombardia
DOCG Veneto
DOCG Friuli Venezia Giulia
DOCG Emilia-Romagna
DOCG Toscana
DOCG Umbria
DOCG Marche
DOCG Abruzzo
DOCG Lazio
DOCG Campania
DOCG Basilicata
DOCG Puglia
DOCG Sicilia
DOCG Sardegna
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]