Riserva Naturale Regionale Falesie di Duino - Friuli-Venezia Giulia
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Riserva Naturale Regionale; istituita con L.R. 30 settembre 1996 n. 42
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Provincia: Trieste

La Riserva Falesie di Duino interessa un'area di costa alta calcarea (107 ettari, di cui 63 marini), caratterizzata da falesie con relativa inaccessibilità al mare e brevi tratti di macereti calcarei mediterranei; si trova nel Comune di Duino-Aurisina (TS).

Castello di Duino Castello di Duino (foto www.blurent.it)

Descrizione

La Riserva comprende la fascia di costa alta formata da calcari fossili del Cretaceo, il tratto di mare antistante e una porzione dell’altopiano carsico, con una pineta a Pino nero d’Austria.
Le caratteristiche climatiche e geografiche hanno favorito la presenza di specie vegetali ed animali mediterranee e illirico-balcaniche. I due ambienti principali sono la parte dell’altipiano e le falesie sul mare. La parte pianeggiante dell’altipiano è climaticamente più fredda, essendo esposta al vento di Bora, proveniente da est-nordest; in questa zona si è instaurata una vegetazione di tipo illirico-balcanica con le sue specie caratteristiche come il carpino nero, il frassino minore, l’acero trilobo e l’acero campestre, sviluppatasi all’interno della pineta di origine artificiale di Pino nero. Questa vegetazione è diffusa su tutto l’altopiano carsico. La parte delle falesie ospita invece una vegetazione di tipo mediterraneo, essendo esposta verso il mare a sud ed essendo sottovento. Specie caratteristica della macchia mediterranea è il leccio, associato in questo caso al carpino nero, di origine illirico-balcanica. Nella zona delle rupi a mare si trova inoltre l’unica stazione a livello mondiale della Centaurea kartschiana.
Anche la fauna è condizionata dalla presenza di questi ambienti ecologicamente diversi. Le rocce ed i ghiaioni esposti a sud sono habitat ideali per i rettili (vipera dal corno, biacco, saettone, e le lucertole Podarcis muralis e Podarcis sicula campestris). Trovano in questa zona il loro limite di distribuzione occidentale il Serpente gatto (Telescopus fallax) e l’Algiroide magnifico (Algyroides nigropunctatus).
Tra gli uccelli nidificanti nella zona delle falesie vanno segnalati il passero solitario, il codirosso spazzacamino, l’occhiocotto e il corvo imperiale.

Informazioni per la visita

Gestione:
Regione Friuli Venezia Giulia
Direzione Centrale delle Risorse Agricole, Naturali, Forestali e Montagna
Servizio Tutela Ambienti Naturali, Fauna e Corpo Forestale Regionale
Via Di Toppo, 40
33100 Udine (UD)

Parchi Regionali
Riserve Naturali
Aree Marine
Altre Aree protette
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy