Parco Naturale Sciliar - Alto-Adige
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Parco Naturale Provinciale; istituito con D.P.G.P. 16 settembre 1974, n. 68.
Regione: Trentino-Alto Adige
Provincia: Bolzano

Il Parco Naturale dello Sciliar (Schlern) comprende l'omonimo gruppo dolomitico, occupa un'area di 5.850 ettari e forma, con la vicina zona di tutela paesaggistica dell'Alpe di Siusi (6.817 ettari), un'area naturale di notevole interesse a pochi chilometri da Bolzano e dalla Valle dell'Isarco. Il singolare profilo dello Sciliar (2.563 m), con il lungo massiccio fiancheggiato dalle due cime di Punta Santner e Punta Euringer, è considerato uno degli emblemi dell'Alto Adige.

Lo Sciliar Lo Sciliar - Parco Naturale dello Sciliar - Schlern (foto Luisa Hell www.luisahell.com)

Descrizione

Lo Sciliar posa su un piedistallo a più gradini: a ovest e a sud, ad un'altitudine media di 1.000 metri sul livello del mare, il basamento di rocce porfiriche della zona di Fiè e Castelrotto; quasi mille metri più in alto, sul fianco settentrionale, è adagiata l'Alpe di Siusi, un verde cuscino ondulato su cui poggia il bastione sommitale dello Sciliar, dalla crosta variamente erosa. Gli abitanti dei paesi annidati ai suoi piedi, spesso riuniti sotto la denominazione comune di "Altipiano dello Sciliar", si dedicano da millenni allo sfruttamento di queste zone alpine, un tempo per l'alpeggio estivo e per la fienagione, oggi in misura sempre più massiccia per il turismo estivo ed invernale.
Sopra i centri abitati adagiati lungo le pendici dell'Alpe di Siusi e dello Sciliar si estende un'ampia cintura di boschi montani e subalpini di abete rosso, che sui versanti soleggiati e fortemente frammisto al pino silvestre.
Anche l'Alpe di Siusi era originariamente ammantata di una fitta foresta vergine, dissodato progressivamente nel corso dei secoli per far posto a quasi 5.000 ettari di malghe. a poco a poco si sviluppò quella straordinaria associazione floreale per la quale, fin dal XIX secolo, l'Alpe di Siusi si conquistò in tutta Europa la fama di "paradiso" della flora alpina. La varietà nella composizione del terreno, l'alternarsi di zone calcaree assolate ed asciutte a torbiere formatesi sopra strati argillosi, gli abbondanti corsi d'acqua che solcano le vallette, hanno creato su un'area molto ristretta una molteplicità di nicchie ecologiche dove crescono moltissime specie di fiori alpini.
Nel Parco è possibile avvistare camosci, cervi, aquile reali, corvi imperiali e gracchi alpini.

Alpe di Siusi Alpe di Siusi - Parco Naturale dello Sciliar - Schlern (foto http://digilander.libero.it/grfoto)

Informazioni per la visita

Castelrotto, Siusi, Fiè e Tires sono i principali punti di accesso al parco naturale.
Centro visitatori:

Bagni di Lavina Bianca - Tires (BZ): "Steger Säge"

Ufficio Parchi Naturali - Provincia Autonoma di Bolzano
Via C. Battisti 21
39100 Bolzano

Parchi Nazionali
Parchi Provinciali
Biotopi
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy