Argidi della rosa - Arge pagana Panzer - Arge rosae L.
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Imenotteri
Sottordine: Sinfiti
Famiglia: Argidi
Genere: Arge
Specie: A. pagana Panzer - A. rosae L.

Piante ospiti: Rosa.

Identificazione e danno

Gli adulti sono piccoli Imenotteri (circa 10 mm di lunghezza); Arge pagana presenta capo, torace e zampe nerastre, mentre Arge rosae presenta il torace giallo. In entrambe le specie l'addome è giallo-rugginoso e le due paia di ali sono trasparenti.
Le larve sono glabre, verdi, con tipici e numerosi tubercoli neri, posti in file longitudinali lungo il dorso ed ai lati del corpo; i tubercoli laterali sono di diametro maggiore.
Il capo è ocraceo. Il danno è determinato sia dalle larve che dagli adulti.
Le larve sono defogliatrici, esse provocano tipiche erosioni totali del lembo fogliare, partendo dai margini; sono insetti a comportamento gregario, pertanto in caso di forti infestazioni il danno può essere anche grave per le defogliazioni che provocano. I danni provocati dagli adulti (femmine) sono dovuti al loro tipico modo di ovideporre; infatti le femmine, con la terebra, praticano delle incisioni longitudinali sui giovani rametti erbacei, dentro i quali depongono le uova. Queste incisioni sono ben evidenti perché i tessuti necrotizzano, originando delle finestrature longitudinali scalariformi, con uova deposte in file sovrapposte; ogni uovo è deposto dentro ad una camera, separata dalle altre da setti divisori di tessuto vegetale necrosato. Queste lesioni determinano un accrescimento deforme ed irregolare (contorto) del getto o del rametto; inoltre vi può essere un'evoluzione di cancro fungino, dentro alle lesioni stesse.
Spesso la reazione della pianta è così grave che la necrosi si estende e fa disseccare il rametto.

Ciclo biologico

Gli Argidi svernano allo stadio di pupa, nel terreno o nei residui vegetali alla base delle piante; inoltre possono svernare come larva matura. In primavera, generalmente tra aprile e maggio, sfarfallano gli adulti (1° volo); questi ovidepongono sui germogli originando la prima generazione larvale, attiva a fine primavera-inizi estate. Dopo questa generazione ne seguono: un'altra per A. rosae, ed altre due per A. pagana, compiendo rispettivamente due e tre generazioni all'anno.

Argide della rosa - Arge pagana Argide della rosa - Arge pagana Panzer (foto www.corzonneveld.nl)

Larva di Argide della rosa Larva di Argide della rosa - Arge pagana Panzer (foto Beentree)

Lotta

La lotta contro questi fitofagi è di tipo chimico; essa è giustificata solo in presenza di forti attacchi soprattutto in coltivazione intensiva. l trattamenti vengono effettuati contro le larve, ai primi stadi.
Per diminuire il potenziale infestante, buona pratica è anche l'eliminazione tempestiva dei getti con segni da ovideposizione, ed eventualmente di quelli con le colonie larvali in attività nel caso di infestazioni limitate e localizzate.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy