Cavallo Belga da Tiro
Atlante delle razze di Cavalli - Razze estere

Origini e attitudini

Detto anche Bramantino, era conosciuto durante il Medioevo come Cavallo delle Fiandre; ha svolto un ruolo considerevole nello sviluppo di altre razze pesanti. Letre varietà della razza belga hanno avuto origine in differenti località: il Piccolo nel Belgio nord occidentale (Altipiani Ardennesi), il Medio (meno importante) a Condroz, il Grande Belga nel Brabante. Allevato in Europa e negli Stati Uniti. Cavallo da tiro.
I cavalli da tiro, caratterizzati da struttura pesante e grande sviluppo muscolare e scheletrico, si distinguono in cavalli da tiro pesante lento, rappresentati dalla razza Belga, e in cavalli da tiro pesante rapido, rappresentati dal Cavallo Agricolo Italiano.

Caratteri morfologici

Tipo: brachimorfo.
Il colore più comune del mantello roano, poi baio e sauro (nel Grande anche ubero e grigio).
Altezza a garrese (e peso):
 - Piccolo   150 - 164 cm (500 - 600 kg)
 - Medio     160 - 165 cm (600 - 800 kg)
 - Grande   160 - 170 cm (800 - 1.000 kg)
La testa è piccola e raffinata rispetto alle altre razze pesanti, ma risulta ben  proporzionata e piacevole.
Le zampe corte sono note per la loro straordinaria durezza e forza.
Forte e molto disponibile.
Di carattere vivace il Piccolo, tranquillo il Medio, docile e flemmatico il Grande.

Cavallo Belga da Tiro Cavallo Belga da Tiro - Belgian horse (foto www.trabel.com)

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]