Botanica agraria - Differenze tra procariori ed eucarioti
Atlante di Botanica

Cellule procariotiche ed eucariotiche

Il primo livello di identificazione di qualsiasi tipo cellulare si basa sulla distinzione tra cellula procariotica e cellula eucariotica. Diverse caratteristiche distinguono i due tipi di cellule:

1. Le cellule eucariotiche possiedono un involucro nucleare che separa il DNA dal resto della cellula, invece le cellule procariotiche hanno il DNA libero nel citoplasma in una regione definita nucleoide.

2. La molecola di DNA contenuta nelle cellule procariotiche è solitamente di forma circolare e di dimensioni molto ridotte rispetto agli eucarioti. Le cellule eucariotiche presentano più molecole di DNA non circolare, organizzate in cromosomi.

3. La cellula eucariotica ha normalmente dimensioni dell'ordine di decine di micrometri, mentre una cellula procariotica ha dimensioni che variano nell'ordine di pochi micrometri.

4. Entrambe i tipi di cellule sono delimitate da una membrana costituita principalmente da fosfolipidi, che si dispongono a formare un doppio strato; la cellula procariotica però è anche dotata di una parete cellulare, esterna alla membrana, costituita per la maggior parte da peptidoglicani (molecole formate da zuccheri e peptidi) che conferisce alla cellula forma e rigidità.  Sulla superficie esterna si trovano i pili, utili alla cellula per aderire alle superfici, e dei flagelli, usati come timone. La parete cellulare non è invece presente nella cellula eucariotica, se non nella cellula vegetale (che presenta tuttavia una composizione profondamente diversa).

5. L'interno della cellula eucariotica è caratterizzato dalla presenza di organelli intracellulari rivestiti da membrana, assenti nella cellula procariotica. Nel citoplasma delle cellule procariotiche, oltre ai ribosomi, non ci sono altri organuli, se si eccettuano i mesosomi, che derivano dal ripiegamento della membrana plasmatica.

6. Le cellule eucariotiche si dividono per mitosi, un processo che coinvolge la condensazione del DNA duplicato in cromosomi e la loro separazione mediante un processo elaborato e strettamente regolato. I procarioti si dividono per scissione binaria: le cellule dopo aver duplicato il proprio DNA ed essersi allungate fino quasi al doppio della loro lunghezza media si dividono in due cellule figlie a seguito della formazione di un setto divisorio e una molecola di DNA rimane in ognuna delle due cellule.

Esistono anche molte similitudini tra i due tipi di cellule legate al fatto che le cellule eucariotiche si sono evolute da antenati procariotici. Entrambi i tipi cellulari, per esempio, hanno un linguaggio genetico identico, vie metaboliche comuni ed alcune caratteristiche strutturali comuni.

Cellula procariotica
Cellula procariotica (foto Mariana Ruiz):
1 Capsula batterica, 2 Parete cellulare, 3 Membrana citoplasmatica, 4 Citoplasma, 5 Ribosomi, 6 Mesosoma, 7 Nucleoide (DNA), 8 Flagello


Generalità
Cellula e tessuti vegetali
Struttura e organizzazione delle piante
Atlante delle coltivazioni
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy