Xerocomus rubellus Quél.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Xerocomus rubellus Quél.
Sinonimi: Boletus rubellus Krombh; Boletus versicolor Rostk; Xerocomus communis (Bulliard) Bon

Caratteristiche morfologiche

Cappello: diametro fino a 8/10 cm., da emisferico a convesso poi appianato; cuticola asciutta, vellutata, di colore ocraceo/rossiccio, spesso screpolata.
Tubuli: adnati/decorrenti, inizialmente gialli, verdastri a maturità.
Pori: concolori ai tubuli, inizialmente piccoli e tondi, poi più ampi e angolosi, virano al blu al tocco.
Gambo: lungo fino a 8/10 cm., cilindrico e slanciato, sovente attenuato alla base e ricoperto da una striatura longitudinale rossastra. In sezione rimane giallo con delle caratteristiche macchie rossastre alla base.
Carne: soda negli esemplari giovani, poi molla e fibrosa, di colore giallo, alla sezione può evidenziare un leggero e lento viraggio azzurrognolo. Odore e sapore non significativi.
Spore: 9-12,5 × 4-5 µm.

Xerocomus rubellus Xerocomus rubellus (foto www.mtsn.tn.it)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Discreto commestibile, con esclusione del gambo coriaceo, come in tutti gli Xerocomus.
Cresce sotto latifoglie, in zone temperate, in estate-autunno.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy