Tricholoma tigrinum (Pers.) Quélet 
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Tricholoma tigrinum (Pers.) Quélet
Sinonimo:
Tricholoma pardinum
Il nome ("tiger" (latino) = tigre) è dovuto all'aspetto del cappello.

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 6-20 cm, carnoso, prima emisferico poi convesso, grigio-brunastro con placche su sfondo più chiaro; margine involuto poi aperto.
Lamelle: non fitte, seghettate, libere al gambo, crema-giallastre o olivastre.
Gambo: 5-8 x 2-4 cm, sodo e pieno grande, bianco o ocra chiaro.
Carne
: bianca o grigiastra nel cappello, giallastra nel gambo; odore di farina e sapore dolce.
Spore: ellittiche, bianche in massa.

Tricholoma tigrinum Tricholoma tigrinum (foto Eduardo Fidalgo Erbi http://micologia.net)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di abete e faggio; estate-autunno.
VELENOSO: causa gravi disturbi gastrici.
Può essere confuso con il Tricholoma terreum che però presenta dimensioni più ridotte e gambo quasi cavo negli adulti.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy