Tricholoma russula (Fr.: Fr.) Gillet
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Tricholoma russula (Fr.: Fr.) Gillet
Sinonimi: Hygrophorus russula (fr.: Fr.) Quél. - Agaricus russula
Nome volgare: Agarico vinato

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 5-12, carnoso, color carne o porporino con screziature più scure, più pallido al margine, tomentoso, piano-convesso, alla fine depresso, appena ondulato.
Lamelle:  biancastre, con macchie rosse, sinuate o smarginate, un po' decorrenti, sottili.
Gambo: bianco, macchiato di rosso, con la parte superiore bianca e farinosa, pieno.
Carne: bianca, rossastra al taglio, soda, priva di odore e sapore particolari.
Spore: bianche.

Tricholoma russula Tricholoma russula (foto Mariangela Napoli e Mario Dollo www.dipbot.unict.it/funghi_etna/)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, fine estate-autunno; molto comune nelle zone temperate calde, meno al nord.
Discreto commestibile.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy