Tricholoma colossus (Fr.) Quél.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Tricholoma colossus (Fr.) Quél.

Caratteristiche morfologiche

Cappello: fino a 20 cm, emisferico poi convesso, infine piano irregolare, anche depresso; molto carnoso, dal colore bruno rossastro aranciato distribuito a chiazze o a striature. Margine involuto e lobato.
Lamelle: uncinate, fitte, bianco crema, bruno rossastre a maturità.
Gambo: 8-12 x 6 cm, tozzo, sodo, clavato o cilindrico ventricoso, concolore al cappello nei due terzi inferiori e bianco verso l'alto; la zona di separazione presenta un anello cortiniforme molto fugace.
Carne: bianca poi rosa-rosso per un viraggio abbastanza veloce; odore leggero.
Spore: 8-10 x 6-5 micron.

Tricholoma colossus Tricholoma colossus (foto D. Borgarino http://mycologie.catalogne.free.fr)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di pini, soprattutto Pinus sylvestris, nel tardo autunno.
Buon commestibile, può essere conservato sott'olio o sott'aceto.

Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy