Strobilomyces strobilaceus (Scop.: Fr.) Berkeley
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Strobilomyces strobilaceus (Scop.: Fr.) Berkeley
Sinonimi: Boletus squarrosus - Strobilomyces floccopus

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 5-15 cm, prima semisferico poi quasi spianato, bruno-grigiastro, screpolato in placche poligonali, con margine dentellato.
Tubuli: lunghi, bianco-grigiastri.
Pori: poligonali, bianco-grigiastri.
Gambo: 8-18 x 2-3 cm, pieno, cilindrico, fibroso, bruno nerastro, con lanosità.
Carne:  dura, vira al rossastro all'aria.
Spore:  brune.

Strobilomyces strobilaceus Strobilomyces strobilaceus (foto Doni www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, dall'estate all'autunno.
Scarso commestibile per la fibrosità della carne.

Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy