Russula vesca Fries
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Russula vesca Fries
Nome comune: Russola edule

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 6-11 cm, sodo, prima arrotondato, poi convesso e infine aperto, con centro appianato o depresso, colore variabile, tipicamente carnicino più scuro al centro, ma anche nocciola, lilla-olivaceo, a volte tutto bianco da giovane, cuticola separabile per metà.
Lamelle: fitte, spesso biforcate, biancastre poi crema, leggermente decorrenti.
Gambo: 3-10 x 1,5-3 cm, pieno poi spongioso, sodo, cilindrico o attenuato alla base, bianco tendente a macchiarsi di bruno o a ingiallire.
Carne: bianco che tende a macchiarsi di bruno, giallo sporco o mattone alla base del gambo, odore gradevole, sapore dolce di nocciole.
Spore: bianche.

Russula vesca Russula vesca Fries (foto Arturo Baglivo www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, dalla fine della primavera all'autunno.
Buon commestibile.

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]