Polyporus ovinus (Schaeff.) Fr.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Polyporus ovinus (Schaeff.) Fr.
Sinonimi: Boletus ovinus Schaeffer - Albatrellus ovinus (Schff.: Fr.) Kotl. & Pouz.
Nome comune: Poliporo ovino

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 6-11 cm, convesso poi spianato, secco, pruinoso, con margine sinuoso, spesso lobato, prima biancastra poi ingiallente e un po' bruna con l'età, screpolata.
Tubuli: corti, decorrenti, bianchi o giallini.
Pori: bianchi poi giallini, molto piccoli, rotondi.
Gambo: 2-3 x 1-2 cm, corto, irregolare, eccentrico, tuberoso o assottigliato alla base, forforaceo, bianco con macchie gialline.
Carne: bianca poi citrina, fragile, soda, con odore acidulo, fruttato e sapore dolce, di mandorle.
Spore: bianche.

Polyporus ovinus Polyporus ovinus (foto www.funghi-bormio.it)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova in montagna a gruppi nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Buon commestibile, specialmente se conservato sotto aceto o sott'olio.

Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy