Polyporus confluens A. & S. ex Fr.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Polyporus confluens A. & S. ex Fr.
Sinonimo: Albatrellus confluens (A. & S.: Fr.)
Nome comune: Fungo del pane

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 15-30 cm, carnoso, liscio da giovane, areolato per il secco, formato da numerosi cappelli irregolari e lobati, anche sovrapposti, che partono da un unico ceppo, da senape a rosso-arancio pi¨ o meno scuro, margine prima involuto.
Tubuli: corti, decorrenti e difficilmente staccabili dalla carne, bianchi.
Pori: piccoli, rotondi, prima bianchi poi giallastri o leggermente rosa.
Gambo: corto, irregolare, grosso e difforme, spesso inserito nel terreno, diviso in pi¨ gami che terminano nei cappelli del complesso carpoforo.
Carne: bianca, da giovane dura e compatta, con leggero sapore amaro.
Spore: bianche.

Polyporus confluens Polyporus confluens (foto www.gobe.si)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di latifoglie, in estate-inizio autunno.
Commestibile: si presta molto bene per la conservazione sotto aceto e sott'olio. Consumato immediatamente ha un sapore amaro e carne dura.

Versione italiana English version Versiˇn espa˝ola
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy