Panus flabelliformis (Schaeff.) Quel.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Panus flabelliformis (Schaeff.) Quel.
Sinonimi: Panus conchatus - Panus carneatomentosus - Panus torosus

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 4-10 cm, più o meno infundibuliforme, eccentrico o flabelliforme, sinuoso-ondulato, dapprima lilla vinoso, fulvo incarnato, rossastro che si decolora con l'età, con margine involuto.
Lamelle: biancastre, ocracee alla fine, con tonalità ametistine, decorrenti, fitte, strette, tenaci.
Gambo: 2-4 x 0,5-1 cm, eccentrico o laterale, lilacino incarnato poi decolorato ocra chiaro, corto, pieno.
Carne: bianca, tenace, coriacea, con odore leggermente aniseo e sapore appena di radice.
Spore: bianche.

Panus flabelliformis Panus flabelliformis (foto http://norwegen.piranho.de)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in gruppi su ceppi di latifoglie, in estate-autunno.
Scadente commestibile per la consistenza coriacea.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy