Macrolepiota affinis (Vel.) Bon
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientico: Macrolepiota affinis (Vel.) Bon

Caratteristiche morfologiche

Cappello: diametro fino a 12 cm; convesso spianato, color ocraceo o carnicino chiaro con fini squamette grigio-brune: umbone centrale piuttosto appiattito e grigio bruno, variamente intenso: pellicola sovente sfaldata all'orlo in lembi minuti.
Lamelle: bianche, abbastanza fitte, libere.
Gambo: 10-15 x 0,8-1,2 cm, lungo ed esile, color chiaro o carnicino ocraceo, variegato, ingrossato a bulbo alla base. anello membranoso, dapprima eretto a calice, poi cadente, con orlo slabbrato, mobile.
Carne: bianca, sapore e odore insignificanti.
Spore: ialine, ellittiche.

Macrolepiota affinis (Vel.) Bon Macrolepiota affinis (Vel.) Bon (foto www.errotari.com)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo ?.
Cresce ai margini dei boschi, specialmente di abete, prati, radure, in estate autunno.
Commestibile.

Si differenzia dalle altre Macrolepiota di taglia media per il cappello ricoperto da minute squamature, decorazione presente anche sul gambo, che nelle altre Macrolepiota simili è liscio.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy