Lycoperdon perlatum Pers.: Persoon
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Lycoperdon perlatum Pers.: Persoon
Nomi volgari: Vescia

Caratteristiche morfologiche

Carpoforo: 2-4 cm, globoso con parte inferiore più stretta quasi a gambo, coperto da aculei staccabili, da giovane biancastro poi brunastro.
Gambo: regolare, contiene la parte sterile della gleba.
Gleba: inizialmente bianca poi bruno-nerastra; le spore escono da un foro che si apre sulla parte superiore.
Spore: rotonde e lisce.

Lycoperdon perlatum Lycoperdon perlatum (foto www.hautesavoiephotos.com)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova nei boschi, in gruppi.
Commestibile da giovane, quando la gleba è bianca.
Molto simile è il Lycoperdon furfuraceum, che si distingue per la facile asportabilità delle ornamentazioni granulose (meno vistose degli aculei del perlatum) e per le tonalità rosate sulla sommità della superficie.
I Lycoperdon sono un genere di Macromiceti caratterizzati da carpofori globosi. La carne (gleba), inizialmente biancastra, a maturità diventa scura e si dissolve in polvere che esce dal carpoforo aperto in vario modo. Sono quasi tutte commestibili, purché la gleba sia bianca.

Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy