Lepiota naucina (Fries) P. Kummer
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Lepiota naucina (Fries) P. Kummer
Sinonimi: Leucoagaricus leucothites - Lepiota pudica - Lepiota parvis - Agaricus naucinus
Nomi volgari: Tobietta bianca - Bubbola buona

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 4-11 cm, carnoso, prima ovoidale poi spianato, pellicola liscia o farinosa, dal biancastro al nocciola chiaro.
Lamelle: sottili e fitte, prima bianche poi rosate.
Gambo: 5-8 x 0,6-1 cm, bianco, prima pieno poi cavo, fibrilloso, ingrossato alla base. Anello piccolo, membranaceo, bianco e caduco.
Carne: bianca, tenera, odore e sapore gradevole.
Spore: bianche.

Lepiota naucina Lepiota naucina (foto Georg Müller www.pilzepilze.de)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei terreni coltivati ed ai margini dei boschi, dalla primavera all'autunno.
Non commestibile: in passato veniva considerato un buon commestibile, ma sono state segnalate molte lievi intossicazioni gastrointestinali riconducibili a questa specie o ad altre molto simili.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy