Lepiota brunneoincarnata Chodat & C. Martín
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Lepiota brunneoincarnata Chodat & C. Martín

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 2-5 cm, più o meno convesso con umbone ottuso centrale, coperto da ornamentazioni a scaglie concentriche, bruno rossastre, sfondo biancastro, umbone concolore alle scaglie o più scuro, margine appendicolato.
Lamelle: molto fitte, bianche o biancastre, libere al gambo.
Gambo: rosseggiante decorato da fibrillature brune, anello evanescente anche nei giovani esemplari.
Carne: bianca, priva di odore e sapore particolari.
Spore: bianche.

Lepiota brunneoincarnata Lepiota brunneoincarnata (foto Arturo Baglivo www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Solitario o in gruppi, solitamente su suolo sabbioso, anche nei parchi o ai margini dei boschi. Poco diffuso.
VELENOSO, ANCHE MORTALE.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy