Leotia lubrica (Scop.) Pers.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Ascomiceti
Nome scientifico: Leotia lubrica (Scop.) Pers.

Caratteristiche morfologiche

Carpoforo: largo 0,5-2 cm, irregolarmente arrotondato, più o meno lobato, separato dal gambo da una vallecola piuttosto profonda, color arancio-verdastro, più scuro con l'età, liscio leggermente viscoso con l'umido.
Gambo: 1-5 x0,2-0,5 cm, cilindrico o un po' ingrossato alla base, cavo a maturità, concolore, viscoso.
Carne: mole, un po' gelatinosa nel cappello, cerosa nel gambo, priva di odore e sapore particolari.
Spore: ialine.

Leotia lubrica Leotia lubrica (foto Arturo Baglivo www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
In piccoli gruppi, nei boschi, in mezzo alle felci o tra il muschio, in estate-autunno.
Commestibilità: senza valore viste le dimensioni.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy