Inocybe fastigiata (Schiff.: Fr.) Quél
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Inocybe fastigiata (Schiff.: Fr.) Quél
Sinonimo: Inocybe rimosa (Bull.: Fr.) Kummer

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 2-7 cm, da quasi bianco fino a paglierino od ocraceo, talvolta più scuro al disco, conico poi rialzato alla periferia, con umbone; superficie asciutta fortemente fibrillosa, margine spesso fessurato.
Lamelle: fitte, ineguali, grigiastre, sfumate di colore olivaceo, poi brunastre, con filo più chiaro.
Gambo: 3-7 x 0,4-1 cm, biancastro od ocraceo chiaro, cilindrico o ispessito alla base, ricoperto da fiocchi stopposi di fibrille, specie da giovane.
Carne: bianca, fibrosa, insipida, con tipico odore spermatico.
Spore: brunastre.

Inocybe fastigiata Inocybe fastigiata (foto Vello Liiv www.loodusmuuseum.ee)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi e nei prati loro adiacenti, in estate-autunno.
Velenosa: provoca avvelenamenti a carattere sudorifero per il contenuto in muscarina.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy