Hygrophorus caprinus (Scopoli) Fries
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Hygrophorus caprinus (Scopoli) Fries
Sinonimi: Hygrophorus caprinus

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 3-10 cm, nero-fuliginoso o nerastro con sfumature blu-azzurrine, prima convesso poi piano o depresso, a volte un po' umbonato, sodo, fragile, umido, quasi viscoso, più o meno raggiato da fibrille nerastre innate, cuticola separabile verso il margine, margine sottile e incurvato.
Lamelle: bianche o pallido-grigiastre, rade, decorrenti, larghe.
Gambo: 4-8 x 1-1,5 cm, pieno, slanciato, fibroso-carnoso, secco, longitudinalmente fibrilloso, grigio-seppia, pubescente e biancastro alla base.
Carne: bianca, tenera, inodore, dolce.
Spore
: bianche.

Hygrophorus caprinus Hygrophorus caprinus (foto Raija Tuomainen

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
In montagna nei boschi di conifere, a gruppi, in estate-autunno.
Mediocre commestibile.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy