Hygrocybe punicea (Fr.: Fr.) P. Kumm.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Hygrocybe punicea (Fr.: Fr.) P. Kumm.
Nome comune: Igroforo puniceo

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 5-12 cm, prima campanulato, poi convesso o quasi spianato, viscoso e fragile per il secco, rosso sangue più pallido verso il margine, margine involuto e a volte lobato.
Lamelle: spaziate, spesse con qualche lamellula, gialle, spesso rosse alla base.
Gambo: 7-10 x 1-2,5 cm, cavo, concolore al cappello o giallo vivo, con base bianca, spesso curvo, fibrilloso-striato.
Carne: bianca o concolore al cappello, leggermente acquosa, cerosa, un po' fibrosa nel gambo, odore e sapore insignificanti.
Spore: bianche.

Hygrocybe punicea Hygrocybe punicea (foto www.gobe.si)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei prati e pascoli in montagna, fine estate-autunno.
Buon commestibile. E' l'Igroforo rosso di maggiori dimensioni. Esistono molte altre specie di Igrofori rossi, ma di taglia molto più piccola: Hygrophorus miniatus, Hygrophorus coccineus, Hygrophorus intermedius, Hygrophorus marchii, Hygrophorus turundus e altri, tutti commestibili come la maggior parte degli Igrofori.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy