Helvella infula Schff.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Ascomiceti
Nome scientifico: Helvella infula Schff.
Sinonimo: Physomytra infula - Gyromitra infula (Schff. ex Pers.) Quél.
Nome comune: Spugnola mitrata - Elvella infula

Caratteristiche morfologiche

Carpoforo: 5-10 cm, cresce insieme al gambo, con gli orli accartocciati e lobati molto irregolari, bruno-rossastra, più scura con l'età.
Gambo: 3-5 x 1,5-2 cm, all'inizio cilindrico, poi compresso e solcato, pruinoso, bruno-pallido poi rossastro o grigio-lilacino.
Carne: sottile, biancastra, rossiccia, coriacea, con odore fungino e sapore gradevole.
Spore: ialine.

Helvella infula Helvella infula (foto www.natureinfocus.biz)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei boschi di pino e faggio, tra residui legnosi o zone bruciate, anche su segatura, in estate-autunno.
Commestibilità: velenoso.

Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy