Elaphomyces granulatus Fr.: Fr.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: ascomiceti
Nome scientifico: Elaphomyces granulatus Fr.: Fr.
Sinonimo: Hypogaeum cervinum
Nome comune: Tartufo dei cervi

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 1-4 cm, rotondeggiante od ovale, con la superficie esterna ocracea, coperta di piccole verruche. Al taglio si evidenzia una spessa corteccia peridiale formata da due strati, l'esterno sottile, giallastro che comprende le verruche, e uno interno, biancastro, più spesso.
Carne: rossastra poi bruna, prima soda poi polverulenta.
Spore: bruno-nerastre.

Elaphomyces granulatus Elaphomyces granulatus (foto Georg Müller www.pilzepilze.de)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
A fior di terra semiipogeo o nel muschio, sotto pini o latifoglie, in estate.
Non commestibile.
Di questo fungo sono ghiotti gli animali del bosco (caprioli, cervi). Sui carpofori di Elaphomyces possono crescere due curiosi parassiti a forma di clava: Cordyceps capitata e Cordyceps ophioglossoides.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy