Coprinus comatus (Muell.: Fr.) Pers.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiomiceti
Nome scientifico: Coprinus comatus (Muell.: Fr.) Pers.
Sinonimi: Agaricus porcellanus - Agaricus typhoides.
Nomi volgari: Agarico chiomato, Coprino chiomato, Fungo dell'inchiostro

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 4-7 cm, cilindrico da giovane poi campanulato, bianco, che inizia a divenire rosa al margine poi nero e deliquescente. Cuticola dapprima continua poi subito separata in squame morbide, spesso sollevate, bianche poi ocracee al margine, con sommità del cappello non squamata bruno-ocracea.
Lamelle: prima fitte e bianche, poi rosa e infine nere e deliquescenti.
Gambo: 12-25 x 1-2 cm, bianco, cavo con piede rigonfio e radicante, con anello bianco, sottile e caduco.
Carne: bianca e minuta, più fibrosa nel gambo, senza odore e sapore.
Spore: nere.

Coprinus comatus Coprinus comatus (foto Arturo Baglivo www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei terreni ricchi di sostanza organica, specie nei campi, nei giardini e nei prati, dalla primavera all'autunno.
Ottimo commestibile, se consumato da giovane. Facilmente deperibile.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy