Clitopilus prunulus (Scop.: Fr.) Kummer
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiomiceti
Nome scientifico: Clitopilus prunulus (Scop.: Fr.) Kummer
Nomi volgari: Prugnolo - Grumato grigio - Prugnolo bastardo - Spion da la brisa

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 3-6 cm, carnoso, prima convesso poi imbutiforme, a volte ondulato, pruina bianco-grigiastra, con margine involuto.
Lamelle
: fitte, minute e decorrenti, prima bianche poi rosa, un po' giallastre.
Gambo: 3 x 1 cm circa, tenero, pieno e spesso eccentrico, bianco e pruinoso.
Carne: bianca, friabile e molle; odore e sapore di farina bianca.
Spore
: rosa-giallastre in massa.

Clitopilus prunulus Clitopilus prunulus (foto Juan A° Leiva http://leivamosetasdecadiz.es)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi e nei prati. Estate-autunno.
Buon commestibile
dal gusto delicato.
Si può confondere con le Clitocybe bianche tossiche (che hanno però le lamelle bianche) e con l'Entoloma lividum (molto tossico).

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy