Clavaria pyxidata Pers.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiomiceti
Nome scientifico: Clavaria pyxidata Pers.
Sinonimo: Ramaria pyxidata - Clavicorona pyxidata (Pers.) Doty

Caratteristiche morfologiche

Carpoforo: alto 5-12 cm, biancastro o nocciola, talvolta a maturità bruno-rossastro chiaro, ramificazioni simili a coni capovolti, concavi, quasi scavati a coppa all'apice, coronato da dentature.
Tronco: sottile e liscio, subito ramificato.
Carne: bianca, solida, con sapore leggermente piccante e leggero odore.
Spore: biancastre.

Clavaria pyxidata Clavaria pyxidata (foto Pamela Kaminski)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su legno marcescente, fine estate-autunno.
Commestibile, anche se leggermente lassativo. Le Clavarie, da adulte, assumono tonalità che rendono uguali le singole specie: sono perciò da consumare giovani.

Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy