Ramaria invalii (Cotton & Wakef.) Donk
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiomiceti
Nome scientifico: Ramaria invalii (Cotton & Wakef.) Donk
Sinonimo: Clavaria invalii

Caratteristiche morfologiche

Carpoforo: alto 4-5 cm, ocra scuro, a forma di cespuglio, compatto, denso, con piede più o meno distinto, corto, spesso peloso per filamenti biancastri o giallastri simili a radichette, appuntito; ramificazioni numerose, sottili, corte, ineguali, dritte, cilindriche, lisce, con l'apice a punta.
Carne: bianca, con odore leggermente acuto e sapore amaragnolo.
Spore: giallo-ocracee.

Ramaria invalii Ramaria invalii (foto Fernando Bellido http://micologia.net)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce sotto le conifere, in estate-autunno.
Commestibilità: ignota.
Il nome deriva dalla cittadina inglese di Inval, nel Surrey.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy