Clathrus cancellatus (Fr.)
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiomiceti
Nome scientifico: Clathrus cancellatus. (Fr.)
Sinonimo: Clathrus ruber (Mich.) ex Pers.

Caratteristiche morfologiche

Carpoforo: 3-5 cm, prima a forma di uovo (biancastro), poi aprentesi per la lacerazione dell'esoperidio a forma di inferriata rotondeggiante (rosso vivo), con rami portanti all'interno la gleba formata da piccoli granelli nerastri; poi lacerato e deformato. Forte odore sgradevole.
Spore: verdastre inglobate nella mucillagine della gleba, ellittiche, 5-6 x 1,8-2 micron.

Clathrus cancellatus Clathrus cancellatus (foto www.pilzepilze.de)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce isolato o in piccoli gruppi nei boschi delle zone temperate calde, anche nei prati e nelle serre.
Non commestibile per il suo odore repellente.
Per alcuni studiosi è considerato un buon commestibile allo stadio di ovulo dopo essere stato privato dello strato gelatinoso.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy