Boletus reticulatus Schaeff.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Boletus reticulatus
Sinonimo: Boletus aestivalis (Paulet) Fries

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 9-20 cm, vellutato; di color nocciola-bruno chiaro; con il tempo secco la cuticola è spesso screpolata.
Tubuli: da biancastri a giallo-olivastri, aderenti al gambo.
Pori: da biancastri a giallo-olivastri.
Gambo: 6-15 x 2-5 cm, nocciola chiaro con reticolo da bianco a bruno.
Carne: bianca, giallinasotto i tubuli, morbida e quasi spugnosa sotto il gambo; sapore gradevole dolciastro.
Spore: bruno-olivastro in massa.

Boletus reticulatus Boletus reticulatus (foto Arturo Baglivo www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova soprattutto nei boschi di latifoglie. Estate-autunno.
Ottimo commestibile. Molto spesso attaccato da larve. Il nome specifico deriva dalla tendenza del cappello a screpolarsi. Si distingue dal Boletus edulis per il cappello spesso screpolato in areole e molto chiaro e per la cedevolezza, quasi spugnosa, della carne.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy