Gyroporus castaneus (Bull.: Fr.) Quél
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Gyroporus castaneus (Bull.: Fr.) Quél
Sinonimo: Boletus castaneus Bull.
Nome comune: Boleto castano

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 4-10 cm, prima emisferico, poi convesso e infine piano-depresso, cuticola vellutata, quasi liscia o un po' tomentosa, bruno rossastra (simile alla castagna, da cui il nome).
Tubuli: fino a 15 mm, liberi, biancastri, separabili.
Pori: rotondeggianti, bianchi poi giallognoli.
Gambo: 4-8 x 1-3 cm, cilindrico, facilmente separabile dal cappello, prima pieno poi spugnoso-cavernoso, concolore al cappello.
Carne: fragile e bianca; odore e sapore gradevoli.
Spore: giallo-citrine, ovoidali.

Gyroporus castaneus (Bull.: Fr.) Quél - Boletus castaneus Bull.Gyroporus castaneus (Bull.: Fr.) Quél - Boletus castaneus Bull. (foto http://www.pilz-baden.ch)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Il Cetto ("I funghi dal vero" Vol. 1) lo definisce come un buon commestibile. Altri autori lo danno come "sospetto" e segnalano casi di problemi gastrointestinali.
Due sono le specie di Gyroporus (Boleti a pori e tubuli bianchi): il Gyroporus castaneus e il Gyroporus (Boletus) cyanescens. Quest'ultimo, anch'esso buon commestibile, è facilmente distinguibile per il colore chiaro del carpoforo e per il netto viraggio al blu della carne esposta all'aria.

Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy