Boletus radicans Pers.: Fr.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Boletus radicans Pers.: Fr.
Sinonimi: Boletus albidus Rocques

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 5-25 cm, carnoso, emisferico e poi convesso; cuticola finemente vellutata, asciutta, di colore variabile da bianco a grigio pallido-crema, con orlo lungamente involuto e disteso in vecchiaia.
Tubuli: adnati, giallo-verdognoli, virano facilmente al blu.
Pori: ampi, diseguali, gialli, toccati o sfregati virano fortemente al blu.
Gambo: 4-7 x 2-3 cm, cilindrico, con base radicante, giallo, più scuro e pruinoso alla base; talvolta con chiazza anulare rossa verso l'alto.
Carne: Soda e compatta negli esemplari giovani ma presto molle, biancastra-giallina, talvolta leggermente rosato-rossastra alla base, vira al bluastro in maniera più o meno intensa; odore acidulo, di inchiostro, sapore amaro.
Spore: amigdaliformi allungate, lisce, gialle.

Boletus radicans Pers.: Fr. Boletus radicans Pers.: Fr. (foto www.pilzfotopage.de)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di latifoglie, in estate-inizio autunno.
Commestibilità: da scartare per il sapore amaro.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy