Bolbitius vitellinus (Pers.) Fr.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Bolbitius vitellinus (Pers.) Fr.

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 2-5 cm, da ovale a quasi piano, cuticola viscosa, giallo tuorlo d'uovo che tende a sbiadire dalla periferia, profondamente striato-solcato a maturità.
Lamelle: piuttosto rade, semilibere, con filo frangiato, ocracee o giallo-brune con tonalità rosate.
Gambo: 5-8 x 0,3-0,7 cm, quasi cilindrico, fragile, cavo, giallino, con fioccosità bianche.
Carne: sottile, quasi membranosa, giallina, priva di odore e sapore particolari.
Spore: giallo - ocra.

Bolbitius vitellinus Bolbitius vitellinus (foto Jurgen Duffner www.natur-um-triberg.de)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce gregario su sterco decomposto o terreno concimato, dalla primavera all'autunno.
Commestibilità: senza valore.

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy