Amanita umbrinolutea (Secr. ex Gillet) Bertill
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Amanita umbrinolutea (Secr. ex Gillet) Bertill
Sinonimo: Amanita battarrae (Boud.) Bon
Nome comune: Bubbola minore

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 4-10 cm, prima conico poi espanso con umbone centrale, colore variabile dal bruno al grigio ocra, più scuro al centro, con orlo molto striato.
Lamelle: fitte, alte, libere e bianche.
Gambo: 8-17 x 0,5-2 cm, attenuato verso l'alto, slanciato, cavo da adulto, con zebratura bruno-aranciata, privo di anello, con volva alta, membranosa, biancastra.
Carne: fragile, sottile, bianca, senza odore particolare.
Spore: bianche.

Amanita umbrinolutea Amanita umbrinolutea (foto www.gobe.si)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte. Si trova preferibilmente nei boschi di faggi e abeti, spesso nei luoghi aperti, in estate-autunno.
Buon commestibile: tra le specie simili all'Amanita vaginata, prive di anello e con orlo striato, è riconoscibile per la zona centrale più scura del cappello.

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy