Albatrellus cristatus (Schiff.: Fr.) Kotl. Pouz.
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Albatrellus cristatus (Schiff.: Fr.) Kotl. Pouz.
Sinonimo: Polyporus cristatus

Caratteristiche morfologiche

Cappello: di forma irregolare, a ventaglio, spesso riunito in pi¨ cappelli con corto gambo, 5-13 cm; da bruno giallastro a giallo-verdastro, un po' squamato, con margine involuto.
Tubuli: da 1 a 4 mm, decorrenti sul gambo, bianchi.
Poriirregolari, lacerati, prima bianchi poi giallastri.
Gambo: corto ed eccentrico, bianco o bruno-olivastro.
Carne: prima bianca poi verdastra, coriacea; odore fungino, sapore amaro.
Spore: ovali, guttulate.

Albatrellus cristatus Albatrellus cristatus (foto http://sevlauqu.club.fr)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita. Cresce in estate-autunno, sui resti legnosi nei boschi di conifere e latifoglie.
Non Commestibile, duro, coriaceo. Pu˛ essere confuso con Albatrellus ovinus, ma ha il gambo pi¨ verdastro e carne pi¨ tenace e inadatta al consumo.

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy