Agaricus essettei Bon
Atlante dei funghi - Funghi commestibili e velenosi

Classe: Basidiomiceti
Nome scientifico: Agaricus essettei Bon
Sinonimo: Agaricus abruptibulbus ss. auct.

Caratteristiche morfologiche

Cappello: da 8 a 12 cm, prima ovoidale-campanulato, poi aperto e leggermente umbonato, bianco con sfumature gialle (al tocco di colora di giallo limone), sericeo, leggermente squamoso al margine.
Lamelle: fitte, pallide, poi grigiastre e bruno-nerastre alla fine; margine chiaro.
Gambo: 10-12 x 1,1,5 cm, cilindrico e slanciato, cavo, un po' ingrossato alla base con bulbo marginato, spesso eccentrico; bianco, a volte rosato nella parte alta, alla fine nerastro, brillante e fioccoso alla base; anello a gonnellino, ampio, sottile, pieghettato e irregolare.
Carne: bianca nel cappello e pallida nel gambo; ha un leggero odore di mandorla.
Spore: brune.

Agaricus essettei Agaricus essettei Bon (foto Daniele Sartori www.actafungorum.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita. Si trova in piccoli gruppi nei boschi di conifere, dall'estate all'autunno inoltrato.
Buona Commestibilità.

Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy