Persano - Cavallo Salernitano
Atlante delle razze di Cavalli - Razze italiane

Origini e attitudini

Oltre al Salernitano vero e proprio, nella piana tra il Sele e il Calore (Salerno - Campania) era allevata la rinomata "razza governativa di Persano".
Fondata nel 1762 da Carlo III di Borbone e formata da fattrici prevalentemente orientali e stalloni arabi andalusi. Nel 1874 il governo soppresse la razza e tutti i soggetti furono venduti alla asta pubblica. Nel 1900 venne ricostituita con fattrici di conformazione omogenea e di provata attitudine al servizio da sella, scelte tra i diversi reggimenti di cavalleria, e con due stalloni, Jubilée (purosangue inglese da Melton) e Giacobello (mezzosangue arabo da stallone Siriano). In seguito alla soppressione del Centro di rifornimento quadrupedi i Persano (1954) la razza si è ridotta a una cinquantina di fattrici, trasferite al Posto raccolta quadrupedi di Grosseto, dipendente dal Ministero della difesa.
Attitudine: sella, completo, dressage e alta scuola. Nevrili ed eleganti i Persano sono impiegati oltre che per gli sport equestri anche per l'ippoturismo.
Temperamento: docile e coraggioso.
Registro Anagrafico delle popolazioni Equine riconducibili a gruppi etnici locali (D.M. 24347 del 5/11/2003).

Standard di Razza - Cavallo Persano

1) AREA DI ORIGINE: La razza odierna deriva da un nucleo di 78 fattrici scelte presso i reggimenti di cavalleria ed inviate a Persano nel 1901 nel quadro di un tentativo di ricostruzione su basi morfologiche dell’antica razza allevata in nell’ allevamento reale chiuso nel 1874. 37 di dette cavalle furono coperte da un PSI (Jubilee da Malton e Jalonse) e le rimanenti 41 da un mezzosangue orientale (Giacobello da Lucati e Facciabella). Nel 1917 e nel 1918 furono ulteriormente immesse in razza rispettivamente 10 ed 8 fattrici (Regione Campania).

2) ATTITUDINE: sella, completo, dressage e alta scuola.

3) CARATTERI TIPICI:
a) mantello: baio, sauro, grigio, morello;
b) conformazione:
- testa: ben proporzionata, fronte larga, occhi grandi e vivaci, profilo diritto con leggera concavità seguita da convessità sull’asse nasale, mascella rotonda, orecchie corte distanziate;
- collo: muscoloso, lungo a tronco di cono, leggermente arcato, attaccato in profondità ed in alto, criniera folta e lunga;
- spalla: ben inclinata e lunga;
- garrese: pronunciato;
- linea dorso-lombare: dritta, di media lunghezza;
- groppa: corta, muscolosa, inclinata, sempre più bassa del garrese, coda folta e di notevole lunghezza attaccata medio-alta;
- petto: ampio;
- torace: profondo;
- arti: robusti, ma fini, tendini resistenti;
- articolazioni: larghe e ben proporzionate;
- andature: elastiche ed armoniche;
- appiombi: perfetti.
c) temperamento: docile e coraggioso.

4) DATI BIOMETRICI (espressi in cm):

Altezza minima garrese:
- Maschi: 150
- Femmine: 150

5) DIFETTI CHE COMPORTANO L’ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO:
- Mantello: roano, pezzati o maculati;
- Altezza al garrese: inferiore a 150 cm.

Associazione Regionale Allevatori della Campania A.R.A.C.
Corso Meridionale, 18 - 80143 Napoli - Tel. 081 202970

Cavallo Persano Cavallo Persano (foto www.agraria.org)

Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy