Costo delle macchine agricole
Appunti di Estimo - Estimo agrario

COSTI FISSI (annui)

1) AMMORTAMENTO
Esso è rappresentato da una quota fissa, dilazionata per tutti gli anni della durata di una macchina affinché alla fine si possa riacquistare una macchina nuova con le quote accantonate. Oggigiorno sono i costi che incidono maggiormente.
La quota d'ammortamento è in funzione della durata della macchina e la durata, a sua volta, è limitata da due fattori:

a) dallo sfruttamento;
b) dall'invecchiamento tecnico.

Valore dell'usato: aumentando il valore a nuovo delle macchine aumenta anche il valore dell'usato.

Per questo motivo oggi noi calcoliamo i valori dell’usato dei singoli tipi di macchina con delle percentuali sul valore a nuovo ( in % sul valore a nuovo ):
Trattore 30% Atomizzatore 30% Falciatrice 20% Motofresa 20%, Caricatore 20% Spandiconcime 0% Rimorchio 20% Forbice pneumatica 0%.
Per i calcoli dell'ammortamento si sottraggono le suindicate percentuali dal valore a nuovo.

AMMORTAMENTO = (VALORE A NUOVO -VALORE DI RECUPERO) : DURATA MACCHINA

2) INTERESSI
Gli interessi sono il rendimento del capitale. Investendo, infatti, un capitale si perdono gli interessi che si sarebbero ottenuti da una banca o da un altro investimento. Quindi gli interessi rappresentano un mancato guadagno.
Consideriamo un tasso d'interesse pari al 6%, ma dato che alle macchine si deve annualmente detrarre dal valore a nuovo la quota d'ammortamento, i calcoli si eseguiranno solo sul 60% circa del valore a nuovo.

3) RIMESSA E ASSICURAZIONE
I costi di rimessa dipendono soprattutto dal tipo di costruzione del fabbricato; è una quota, anche se minima, non tralasciabile. Non tutte le macchine sono assicurate contro i sinistri e l'incendio, ma nel calcolo si deve tener conto anche di questi rischi. Per la rimessa e l'assicurazione si prevede l' 1,5% del valore a nuovo.

COSTI VARIABILI ( per ora d'esercizio )

1) CARBURANTE
Esso si determina secondo una regola prestabilita: che un motore diesel abbia un consumo specifico di carburante pari a circa g. 250 per CV e ora.
Considerando che un motore è, annualmente sfruttato per il 40% della sua capacità massima, il consumo medio si aggira sui 100 g. per CV e ora. Per i motori a benzina lo sfruttamento medio è superiore (70-80%) ed il consumo di benzina si aggira sui 280 g. per CV ed ora.

2) LUBRIFICANTI
Il loro consumo (olio, filtri, ecc.) è fissato in una quota pari al 4% del carburante impiegato.

3) RIPARAZIONI
Questi costi li calcoliamo linearmente cioè, rimangono invariati per ora d'impiego. Infatti si calcola una quota percentuale del valore a nuovo su 100 ore.
Trattore 0,6 % Atomizzatore 0,6 % Falciatrice 3,0 % Motofresa 3,0 %, Caricatore 2,8 % Spandiconcime 6 % Rimorchio 2,0 % Forbice pneum. 5,0 % .

4) MANUTENZIONE
La durata della macchina è in funzione della manutenzione poiché se desideriamo contenere entro un certo limite le riparazioni , è necessario curare periodicamente l'efficienza. Quindi noi calcoliamo un'ora di manutenzione ogni 10 ore di esercizio.

Fonti bibliografiche >>>

Macchine agricole

Estimo generale
Estimo agrario
Estimo forestale
Estimo legale
Estimo catastale
Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)
Guida esame
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy