Ardennese
Atlante delle razze di Polli - Razze estere

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Da alcuni è considerata una razza belga, da altri francese (nome in francese Ardennaise, in tedesco Ardenner).
Le origini sono molto antiche; secondo alcuni studiosi deriverebbe dall'antica razza gallica "Gauloise". La prima descrizione risale a metà Ottocento. L'unione Avicoltori di Liegi, fondata nel 1893, ha promosso la diffusione di questa razza, molto allevata fino alla prima guerra mondiale. Le distruzioni causate dal conflitto mondiale e l'introduzione in Belgio dei polli italiani, ha portato alla quasi estinzione dell'Ardennese. E' stata recuperata grazie alla passione di molti allevatori amatoriali. Piuttosto popolare nella zona di lingua francese del sud del Belgio. Rara nel nord ma nell'interesse verso questa razza è crescente. Rustica, selvaggia, preferisce appollaiarsi sui rami degli alberi piuttosto che rifugiarsi nei ricoveri. Ha bisogno di ampi spazi. Discreta ovaiola, depone circa 120-150 uova all'anno (attitudine alla cova). La carne è bianca.

Caratteristiche morfologiche

Molte sono le varietà di piumaggio: nero, bianco, dorato, argentato, salmonato argentato e salmonato dorato, perniciato dorato e perniciato argentato.
Testa piccola, elegante e fiera. Cresta semplice, media nel gallo e piccola nella gallina. Occhio grande con iride rosso bruno. Orecchioni piccoli rosso scuri; bargigli rotondi. Becco corto grigio scuro. Collo corto e grosso. Addome largo e prominente; dorso largo e inclinato verso la coda. Nel gallo le penne del groppone sono lunghe e numerose. Coda ampia. Zampe medie, con 5 dita, con tarsi nudi e grigio scuri.

Peso medio:
 - Galli       kg 2,0 - 2,5
 - Galline  kg 1,5 - 2,0

Esiste anche l'Ardenner rumpless (senza coda) che presenta l'atrofia delle vertebre caudali e ed è priva di piume della coda (varietà decisamente rara che presenta le stesse varietà).
E' stata selezionata anche la varietà nana.

Gallo di razza Ardennese
Gallo di razza Ardennese (foto Johan Opsomer www.pbase.com)

Gallo e gallina di razza Ardennese
Gallo e gallina di razza Ardennese (foto Johan Opsomer www.pbase.com)

Gallo e gallina di razza Ardennese Ardennese senza coda - Ardenner rumpless (foto Johan Opsomer www.pbase.com)

Standard di razza - FIAV

I – GENERALITA’

Origine
Ardenne. Razza sviluppata più nella parte belga che in quella francese.

Uovo
Peso minimo g. 60
Colore del guscio: bianco.

Anello
Gallo : 18
Gallina : 16

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo di taglia media che possiede le caratteristiche del vecchio pollo di campagna. Aspetto fiero e vivace; ha mantenuto un'indole selvatica. Forma abbastanza allungata. Il gallo ha il piumaggio della mantellina e della groppa molto sviluppato. Faccia con pigmentazione scura.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA
Tronco: abbastanza allungato e leggermente inclinato; portamento fiero e altero. Nella gallina portamento più orizzontale e transizione con la coda ben arrotondata.
Testa: di una buona grandezza media e forte.
Becco: forte; di media lunghezza; leggermente ricurvo; colore corno scuro.
Occhi: grandi, brillanti. Iride bruno scuro; anello oculare scuro.
Cresta: di media grandezza; semplice; dritta; di tessitura piuttosto fine; regolarmente tagliata in 4 o 5 denti; lobo che si stacca dalla nuca; colore secondo la varietà. Nella gallina cresta più piccola.
Bargigli: di media grandezza; arrotondati; di tessitura fine; colore secondo la varietà.
Faccia: liscia; tessitura fine; colore secondo la varietà.
Orecchioni: a forma di mandorla; colore secondo la varietà.
Collo: abbastanza lungo; graziosamente arcuato; mantellina abbondante che ricopre le spalle.
Spalle: larghe e arrotondate.
Dorso: abbastanza largo alle spalle, di media larghezza, leggermente inclinato verso il dietro. Groppa con lanceolate lunghe e abbondanti.
Ali: lunghe; ben serrate al corpo; nel gallo estremità nascoste sotto le lanceolate della groppa.
Coda: portata obliqua. Falciformi lunghe e larghe che si restringono senza però terminare con una punta fine; timoniere larghe; nell'insieme una coda rilevata ma non esageratamente. Nella gallina timoniere poco aperte.
Petto: abbastanza largo; ben carnoso; prominente e portato ad altezza media.
Zampe: gambe in vista, senza essere prominenti; di media lunghezza. Tarsi di media lunghezza, ossatura fine; colore secondo la varietà. Quattro dita, ben allargate e di media lunghezza.
Ventre: ben sviluppato; portato non troppo basso. Nella gallina ben sviluppato.

2 – PESI
GALLO : Kg. 2,0/2,5
GALLINA : Kg. 1,5/2,0

Difetti Gravi: corpo gracile, corto, goffo o stretto; petto piatto; portamento stretto, troppo alto o troppo baso; nel gallo falciformi strette; portamento della coda troppo orizzontale; ventre poco sviluppato nella gallina; attributi della testa troppo grandi; cresta bascullante; faccia rossa salvo per la varietà bianca; bianco negli orecchioni.

3 – PIUMAGGIO
Conformazione: ben serrato al corpo; piume larghe; falciformi lunghe; mantellina e groppa abbondanti; piumino molto sviluppato.

IV – COLORAZIONI

COLLO ORO
GALLO
Testa arancio. Mantellina rosso arancio, ogni piuma con fiamma nera che non sfonda. Groppa rosso dorato, il più possibile con fiamme. Dorso, spalle e piccole copritrici delle ali rosso dorato. Fasce dell’ala nere a riflessi verdi. Remiganti primarie nere con fine orlatura bruna nelle barbe esterne. Remiganti secondarie a barbe interne e punta della penna nere e barbe esterne brune, che formano il triangolo dell’ala. Petto, gambe e ventre nero. Coda nera a riflessi verdi.
GALLINA
Testa oro scuro; mantellina oro scuro, ogni penna con fiamma nera che non deve sfondare l’orlatura. Dorso, spalle e copritrici delle ali grigio bruno con fine pepatura nera, distribuita il più regolare possibile. Rachide chiara ben visibile. Petto rosso ruggine che sfuma al grigio verso il ventre. Remiganti come le copritrici delle ali. Coda bruno nero.

Faccia, bargigli, orecchioni e cresta di colore mora fino a nerastro. Iride bruno scuro. Tarsi blu scuro. Becco corno scuro.
Difetti Gravi:
Gallo: piume della mantellina troppo chiare; fiamme che sfondano fortemente; disegno al petto e alle gambe; remiganti con forti tracce farinose.
Gallina: colore di fondo troppo chiaro, orlatura chiara; assenza del disegno del rachide; forti tracce farinose nelle remiganti.

ARGENTATA
GALLO
Testa bianco argento. Mantellina bianco argento con fievoli fiamme nere che non sfondano e rachide biancastro. Groppa bianco argento senza fiamme. Dorso, spalle e piccole copritrici delle ali bianco argento puro. Fasce dell’ala nero a riflessi verdi. Remiganti primarie nere con stretto orlo esterno bianco. Barbe interne e punta delle remiganti secondarie nero e barbe esterne bianco che formano il triangolo dell’ala. Petto nero con leggera orlatura bianca. Gambe nere con orlatura bianca. Ventre con orlatura delle penne bianca. Coda nera, falciformi a riflessi verdi. Piumino grigio.
GALLINA
Testa bianco argento. Mantellina bianco argento con fiamme nere che non sfondano e rachide biancastra. Dorso, spalle e piccole copritrici della ali grigio argento con pepatura nera regolarmente distribuita e rachide biancastro. Dalla mantellina alla coda ogni penna deve presentare una stretta orlatura grigio argento chiaro. Dorso e ali senza ruggine o tracce sbiadite. Petto salmone. Ventre grigio cenere. Coda grigio nero, sulle grandi copritrici il disegno deve raggiungere l’estremità della penna. Piumino grigio.

Faccia, bargigli, orecchioni e cresta color mora fino a nerastro. Iride bruno scuro intenso. Tarsi blu scuro. Becco corno scuro.

Difetti Gravi:
Gallo: fiamme della mantellina che sfondano fortemente; dorso di colore giallastro; assenza di disegno nel petto e nelle gambe.
Gallina: molta ruggine o fuliggine, pepatura a bande; orlatura argento insufficiente.

NERA ORO
GALLO
Testa, mantellina e groppa arancio dorato scuro con fiamme nere. Piccole copritrici della ali arancio dorato scuro. Petto e resto del piumaggio nero intenso, leggera orlatura dorata ammessa sulle piume del petto.
GALLINA
Mantellina arancio dorato scuro con fiamme nere. Petto e resto del piumaggio nero puro, riflessi verdi ricercati. Nuca nera ammessa. Leggera orlatura dorata ammessa sulle piume della parte alta del petto.

Iride rosso arancio fino a bruno castagna.

Difetti Gravi: forte orlatura nel petto; fiamme chiare sul petto; disegno nel mantello della gallina; colore del disegno troppo chiaro o bruno rosso.

BETULLA
GALLO
Testa, mantellina e groppa bianco argento con fiamme nere pronunciate. Spalle, dorso e piccole copritrici delle ali bianco argento. Petto nero con leggera orlatura bianco argento fino al di sopra del gozzo, che arriva più in basso nei galli più anziani. Resto del piumaggio del corpo, compreso il triangolo dell’ala e le fasce dell’ala, nero a riflessi verdi.
GALLINA
Testa e mantellina bianco argento con fiamme nere. Petto nero con leggera orlatura argento. Resto del piumaggio nero.

Faccia, orecchioni, bargigli e cresta rosso scuro fino a porpora nerastro. Iride bruno scuro intenso. Becco corno scuro.

Difetti Gravi: assenza di riflessi verdi; orlatura spruzzata che scende troppo in basso o rachide bianco sul petto; orlatura nel bianco e ne ventre; bianco nel triangolo dell’ala nel gallo; disegno nel mantello della gallina; riflessi violetti sul colore di fondo.

NERA
GALLO e GALLINA
Nero intenso con riflessi verde brillante.
Faccia, orecchioni, bargigli e cresta color mora fino a nerastro: iride bruno scuro profondo. Tarsi blu scuro fino a nerastro. Becco corno scuro fino a nero.

Difetti Gravi: piumaggio opaco; riflessi violetti; piume rosse; tracce farinose.

BIANCA
GALLO e GALLINA
Bianco, leggeri riflessi gialli ammessi nella mantellina e groppa del gallo.
Faccia, orecchioni, bargigli e cresta color rosso intenso. Iride rosso rubino brillante. Tarsi e becco blu.

Difetti Gravi: forti riflessi gialli; piume di altro colore.

Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy