Riserva Naturale Statale Tocchi - Toscana
Atlante dei Parchi e delle aree protette in Italia

Tipologia di area protetta - Dove si trova

Tipologia: Riserva Naturale Biogenetica Statale, istituita con D.M.A.F. 13 luglio 1977; 338 ettari costituiscono la Riserva Naturale di Popolamento animale, istituita con D.M.A.F. 28 aprile 1980.
Regione: Toscana
Provincia: Siena

La Riserva Naturale Statale Tocchi interessa delle formazioni forestali di pino marittimo, latifoglie e macchia mediterranea sulle alture collinari del bacino del Merse; la superficie complessiva dell'area è di 575 ettari nel Comune di Monticiano (SI).

Pino marittimo Albero e cono di Pino marittimo - Pinus pinaster Aiton

Descrizione

L'ambiente della Riserva di Tocchi è quello tipico della collina toscana, con orografia irregolare e dolci rilievi solcati da brevi corsi d'acqua che si riversano nel torrente Vermiglione, nel fosso Macinaio ed nel fosso delle Lame Buie. Più di metà dell'area è ricoperta da boschi di pino marittimo, con sottobosco formato da vegetazione xerofila (Ericacee, ginepro comune, fillirea e corbezzolo).
In piccole aree la pineta pura viene sostituita quasi completamente da formazioni di varie latifoglie, come l'orniello, il castagno, il carpino nero, il cerro, la roverella, il nocciolo. Il leccio si trova massivamente soltanto in un'area, in loc. Ferraia, in consociazione con corbezzolo, fillirea, mirto e quercia da sughero. Lungo il fosso Balze si trovano esemplari di faggio, che qui costituiscono un interessante relitto glaciale. Sito di rilevante importanza per la conservazione della lontra, la cui presenza è stata segnalata almeno fino al 1992. Molti i mammiferi, tra cui la martora, il gatto selvatico, il cinghiale, il capriolo, l'istrice, il tasso, la volpe. Tra gli uccelli, troviamo il biancone, il falco pecchiaiolo, lo sparviero, la poiana, l'assiolo, il colombaccio, il succiacapre, il torcicollo, il picchio verde, la cappellaccia, la tottavilla, il merlo acquaiolo, la tordela, la magnanina, la cincia mora, il rigogolo, l'averla piccola, l'averla capirossa e il nibbio reale (reintrodotto).

Informazioni per la visita

Come si arriva:
- In auto: si trova a circa 25 km a sud di Siena, percorrendo la superstrada Siena–Grosseto al km 45 circa direzione sud,  imboccando la strada provinciale 4 di Petriolo.

Gestione:

Corpo Forestale dello Stato
Via Mazzini, 4
53100 Siena

Parchi Nazionali
Altri Parchi
Riserve Naturali
Oasi
A.N.P.I.L.
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy