Oca della Boemia - Oca Ceca - Razza domestica da reddito
Atlante delle Oche - Oche domestiche e selvatiche allevabili

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Antica razza di oche originaria della Boemia (Repubblica Ceca).
In passato l'allevamento dell'oca era molto diffuso in Boemia: branchi composti da centinaia di esemplari venivano guidati in transumanze di settimane in cerca di pascoli migliori o di climi più favorevoli. Erano animali di origine autoctona, allevati soprattutto per la produzione di uova: per migliorane l'attitudine furono incrociati con l'Oca Italiana, che, almeno un tempo, aveva ottime capacità produttive e di sfruttamento dei pascoli. La selezione fu scarsa o nulla e il prodotto di questi incroci venne denominato "Oca Ceca". Purtroppo il peso e la forma non erano fissate in modo stabile e si trovavano quindi soggetti che, a seconda della zona d'origine, avevano caratteristiche diverse. Venne comunque allevata e molto apprezzata anche nella vicina Germania Orientale. In Germania già esisteva l'Oca Diepholzer, più grossa e con il collo più lungo e, anche se gli allevatori boemi produssero uno standard della loro, la confusione, proprio per le caratteristiche incerte, continuava: alle mostre accadeva che Diepholzer leggere fossero iscritte come Oche Ceche, e Oche Ceche pesanti come Diephlzer. Grazie però al lavoro di un piccolo gruppo di allevatori tedeschi si è oggi potuto fissare le caratteristiche.

E' un'oca dalle linee dolci e arrotondate, intelligente ed autosufficiente se ha a disposizione larghi spazi per il pascolo. Cresce e si sviluppa molto velocemente. Se l'acqua è abbondante e pulita, il piumaggio sarà candido e brillante.
Le uova, con peso minimo 140 grammi, hanno guscio bianco. Ha un carattere pieno di temperamento.
L'Oca di Boemia era conosciuta come Oca Ceca fino al 2009.

Caratteristiche morfologiche

L'Oca della Boemia è un'oca graziosa, piccola e ben proporzionata, con una posizione di media altezza, piuttosto bassa e con un collo non troppo lungo ed i tarsi di media altezza. Il corpo, ha una lunghezza media, ovale visto lateralmente, relativamente largo e pieno, largo di sopra; dietro finisce a forma di uovo; davanti un po' rilevato. Gli arti sono sottili.
Ha una testa di piccole dimensioni, corta e larga.
Il becco è robusto, corto e con la sommità dritta, di colore rosso arancio con unghiata rosa pallido.
Gli occhi sono blu, con stretto anello color arancio.
Il collo si presenta leggermente piegato a forma di "S", robusto.
Il dorso ha lunghezza media, è poco arcuato e va leggermente in discesa. Le spalle sono belle larghe restringendosi gradualmente verso il dietro. Le ali sono lunghe e portate alte, ben aderenti al corpo, non oltrepassano la punta della coda che forma una linea dritta col dorso e termina a punta. Il petto è molto largo, un po' prominente, ben muscoloso. Il ventre è ben arrotondato senza chiglia.
Le gambe sono corte, robuste e molto muscolose; poco visibile la parte inferiore; i tarsi appena di media lunghezza, posizionati larghi, sono di color arancio/rosso.

Peso medio:
- Maschio: kg. 5,0 - 5,5
- Femmina: kg. 4,0 - 4,5
Il piumaggio bianco candido, fortemente aderente al corpo e folto, è duro al tatto.
Unica colorazione è quella bianca.

Coppia di Oche Ceche Coppia di Oche Ceche (foto www.agraria.org)

Standard di razza - FIAV

I – GENERALITA’
Origine
Selezionata dall’oca comune della Boemia, diffusa verso il 1970 nella Germania dell’Est e riconosciuta in seguito come razza. Conosciuta come Oca Ceca fino al 2009.
Uovo
Peso minimo g. 140
Colore del guscio: bianco

Anello
Maschio e femmina: 22

II – TIPOLOGIAED INDIRIZZO PER LA SELEZIONE
Piccola oca dal portamento piuttosto basso e dal corpo proporzionatamente largo, pieno, ovale visto di profilo. Oca piena di temperamento.

III – STANDARD
Aspetto Generale e Caratteristiche della Razza
1 - FORMA
Tronco: di lunghezza media nel suo insieme; larga; ovale visto di profilo; largo visto di sopra e ovoidale verso il dietro; un po’ rilevato nella parte anteriore. Femmina visibilmente più piccola; corpo leggermente rilevato, più basso, un po’ più corto e ancora più ovale del maschio.
Testa: piccola, corte e larga; forti guance e fronte un po’ marcata;linea superiore ben arrotondata che si prolunga verso il collo senza rottura con la nuca; gola ben incavata.
Becco: corto; parte superiore rettilinea; forte, colore giallo-arancio fino a rosso-arancio con unghiata rosa pallido.
Occhi: iride blu; stretto filetto oculare arancio fino a rosso-arancio.
Collo: leggermente ricurvo a forma di “s”: possente; lunghezza corrispondente quasi alla meta di quella del tronco. Nella femmina è più corto e appena più forte di quello del maschio.
Dorso: di lunghezza media; bombato; leggermente inclinato verso il dietro; spalle ben larghe e arrotondate verso l’alto migliorando così nettamente la forma ovoidale; restringe progressivamente verso il dietro. Nella femmina quasi dritto.
Ali: lunghe; portate alte e ben serrate al corpo, non devono oltrepassare la l’estremità della coda.
Coda: forma una linea dritta con il dorso; termina a punta.
Petto: molto largo; un po’ prominente; ben muscolato.
Zampe: gambe corte; robuste; molto muscolate; la parte inferiore un po’ visibile. Tarsi appena mediamente lunghi; posizionati larghi; colore giallo-arancio fino a rosso-arancio.
Ventre: ben arrotondato; senza fanone. Nelle femmine di più anni un piccolo fanone semplice e rettilineo è tollerato al centro del ventre.

Difetti Gravi:
Corpo troppo corto, troppo lungo o stretto; massa superiore o inferiore a quella richiesta; linea superiore e linea inferiore del corpo parallele; ossatura troppo grossolana; spalle troppo strette; petto troppo piatto o stretto; fanone ventrale nei maschi; fanone troppo pronunciato un una femmina adulta; doppio fanone; macchie di colore nel becco o nei tarsi.

2 – PESO
Maschio: kg. 5,0 – 5,5
Femmina: kg. 4,0 – 4,5

3 – PIUMAGGIO
Conformazione: ben serrato al corpo e folto; duro al tatto.

IV - COLORAZIONI

BIANCA
Piumaggio Bianco.
Difetti Gravi: piume di altro colore.

Selvatiche
Domestiche
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy