Ghiro Glis glis
Percorso Metato - Foresta di Vallombrosa

Ghiro (Glis glis)

 

CLASSE: Mammiferi
ORDINE: Roditori
FAMIGLIA: Gliridi
GENERE: Glis
SPECIE: glis

Il ghiro è famoso per il suo letargo che si protrae dal tardo autunno, verso novembre, fino ad aprile, senza alcuna interruzione. Il letargo rappresenta una strategia di risparmio energetico molto efficace; non a caso un ghiro può sopravvivere addirittura fino a 10 anni di età. Esso è anche un periodo critico: molti animali, infatti, possono morire perché indifesi dai predatori, per il freddo, per la disidratazione o per le malattie se non riescono a trovare un rifugio sicuro, ben riparato e con la giusta umidità.
Il ghiro, come lo scoiattolo, presenta una lunga coda ma differisce da quest’ultimo per il colore grigiastro del pelo e soprattutto per l’inconfondibile musetto rotondo, le orecchie piccole e senza ciuffi di peli.

Ghiro


E’ un animale arrampicatore che corre molto velocemente; tali capacità gli consentono di colonizzare pareti rocciose e di introdursi con facilità nelle baite dove causa innumerevoli danni. Si ciba di tutto ciò che trova, ed essendo un animale vegetariano, si nutre di frutta, nocciole, noci e ghiande. Può arrecare qualche danno anche ai boschi, perché ha l’abitudine di scortecciare con tagli ad anello gli alberi, sui quali trascorre molto tempo, benché per lui sia rischioso, perché facile preda di uccelli rapaci. Costruisce i nidi con il muschio e altri vegetali e vi partorisce una volta all'anno dai 2 ai 7 piccoli.

 

Percorso Metato nella Foresta di VallombrosaGhiro Glis glis (foto F Scharfe www.biologie.uni-ulm.de)

Atlante della Fauna selvatica italiana >>>

Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy