Ragdoll
Atlante delle razze di Gatti

Classificazione FIFe e cenni storici

Paese d'origine: Stati Uniti.
Classificazione FIFe: Category II - semi-longhair

Razza nord-americana, scelta e selezionata per il temperamento docile. Le origini risalgono ad un'accurata selezione di un'allevatrice californiana, Ann Baker, che partì da una coppia formata da una gatta bianca, di nome Josephine, di razza simile ad un Angora, di carattere schivo e indipendente, che però, durante la gravidanza subì un incidente, e il suo temperamento durante la riabilitazione mutò, da aggressiva e diffidente quel era, diventò fiduciosa verso la padrona e molto affettuosa. Essa fu accoppiata da un maschio di dubbie origini, si pensa fosse stato un Colorpoint guantato o un Persiano Himalaiano o un Burmese. Da questa unione riuscì ad ottenere molteplici cucciolate, le caratteristiche comuni di tali esemplari furono: un carattere particolarmente docile e affettuoso, l'assenza di aggressività e la capacità di abbandonarsi completamente nelle braccia del padrone. Questo temperamento dei gattini si pensò fosse un'anomalia del sistema nervoso, trasmesso loro dalla madre. Il carattere dei gattini risultò così piacevole per i proprietari che l'allevatrice Ann decise di iniziare un programma di selezione, basato per la prima volta specificatamente su una caratteristica del comportamento, piuttosto che sull'aspetto. La razza venne riconosciuta nel 1965. In Gran Bretagna il Ragdoll inizialmente venne criticato, perché si supponeva che la rilassatezza di questi soggetti in verità fosse una patologia a livello nervoso, in particolare all'insensibilità al dolore; questo comportamento fu poi spiegato come il risultato dall'accoppiamento tra due individui con una docilità già molto accentuata, se si lascia strapazzare più di qualunque altro gatto è solo perché vi ama.

Aspetto generale

Ragdoll che significa "Bambola di pezza", venne scelto proprio per evidenziare la loro spiccata docilità. Ha un aspetto imponente e massiccio, possiede due occhi color azzurro, che gli conferiscono un aspetto dolce ma allo stesso tempo misterioso. La gorgiera forma come un "giubbetto" di pelo che rimane solitamente folto e vaporoso anche nel periodo estivo. Di solito la coda viene portata leggermente più in alto rispetto al piano della schiena ed è un utilissimo mezzo per mantenersi in equilibrio anche nelle situazioni più precarie.
Sin da cucciolo, è possibile capire se il Ragdoll segue lo standard di razza per quanto riguarda il disegno del mantello che deve essere il più possibile uniforme, sia sui guanti sia sulla maschera della testa. Ha una voce delicata e melodiosa. Grazie al loro carattere docile e coccolone vengono spesso inseriti in programmi di pet-terapy con bambini o anziani. Il Ragdoll vive perfettamente in casa, non graffia, non sporca e si affeziona a tutta la famiglia. Ideale per i bambini, che trovano in lui un instancabile compagno di giochi ed un amico affezionato e sincero.

Carattere

Simbolo della dolcezza, affettuoso, socievole e tranquillo. Nonostante solitamente sia calmo e placido, e abbia una voce bassa, ama giocare ed essere coccolato. Non è mai aggressivo, anzi si dimostra fiducioso e tranquillo. Quando viene preso in braccio si abbandona mollemente senza reagire anche se viene manipolato. Non è invadente. Proprio per il carattere remissivo, mansueto e mite deve essere trattato con gentilezza. Accetta facilmente la compagnia di bambini, che non devono però approfittare della sua docilità, e la compagnia di altri gatti, preferibilmente di carattere non aggressivo. Malgrado l'attitudine pacifica, sa esibire in diverse occasioni tutto il normale repertorio felino. 
Estremamente legato alla famiglia cerca continuamente il contatto fisico. Non è indicato a chi passa tanto tempo fuori casa, il Ragdoll infatti legandosi estremamente al padrone ne sente moltissimo la mancanza. Non può assolutamente rimanere solo o abbandonato a se stesso, morirebbe di tristezza. Ma attenzione a non fargli un torto, essendo molto permaloso è capace di offendersi e di avvilirsi, al punto di passare ore solo e in silenzio. Nelle linee britanniche le caratteristiche di docilità sono meno marcate, preservando un temperamento più naturale.

Gatto Ragdoll Ragdoll (foto www.agraria.org)

Cura

Nonostante il folto mantello, non si ha presenza di nodi ed è quindi piuttosto semplice pulirlo, dando spazzolate delicate e regolari, facendo più attenzione ai peli più lunghi intorno collo e sulla coda. Spazzolarlo circa due volte a settimana è sufficiente; più frequentemente nel periodo di muta. Essendo un animale pulito di natura è molto esigente. Non tollera che le lettiere siano sporche o maleodoranti.

Gatto Ragdoll Gattini di Ragdoll Seal Colorpoint (foto www.ragdoll-zauber.de)

Gatto Ragdoll Gatto Ragdoll Colorpoint Blu (foto www.ragdollfrance.com)

Varietà di colore

E' presente nelle Varietà: Colorpoint, nelle colorazioni Seal, Chocolate, Blu, Lilac, Red e Cream point, i colori dei points possono essere di tipo solid, shaded, or smoke, riprendendo i points del Siamese; Bicolor, ricercata è la "V" rovesciata che parte sul muso, rimanendo all'interno del bordo più esterno degli occhi; Lynx (o Tabby) point, nelle colorazioni Seal, Chocolate, Blu, Lilac, Red, Cream, Blu-Cream e Lilac-Cream; Tortie point, nelle colorazioni Seal, Chocolate, Blu e Lilac; Tortie Lynx point, nelle colorazioni Seal e Chocolate. Esiste la varietà Mitted, caratteristica è avere i quattro piedi bianchi come quelli del Birmano.

Standard

Categoria: Pelo Semilungo.
Corporatura: di media grandezza.
Corpo: ossatura imponente, longilineo, muscolatura potente, petto ampio, bacino largo quanto le spalle. Di aspetto solido. Alcuni maschi arrivano a pesare anche 8/9 kg, le femmine invece arrivano fino a 5 Kg. Maturazione molto lenta.
Mantello: da lungo a semilungo. Folto, morbido con tessitura setosa, aderente al corpo. Quando il gatto è in movimento il pelo segue il corpo, aprendosi in delle ciocche. Il pelo, più lungo intorno al collo, incornicia il muso;
corto sul muso e da corto a mediamente lungo sulle zampe; da medio a lungo sul resto del corpo.
Testa: proporzionalmente grande e vasta, dai contorni arrotondati. Ha una forma triangolare, un po' cuneiforme. Cranio piatto tra le orecchie. Di profilo si nota un leggero stop, il muso è arrotondato, di media lunghezza. La testa è situata su un collo corto con muscolatura possente.
Occhi: grandi e ovali, di colore blu chiari. Il bordo esterno dell'apertura dell'occhio deve essere allo stesso livello della base delle orecchie.
Naso: il naso dovrebbe mostrare una leggera curva all'altezza degli occhi.
Orecchie: allungano i contorni della testa. Larghe e basse, portate leggermente in avanti. Le punte sono arrotondate con presenza di pelo.
Mento: pronunciato e ben sviluppato.
Arti: di media lunghezza. Le zampe posteriori sono leggermente più alte delle zampe anteriori. Buona muscolatura.
Piedi: grandi, rotondi e compatti, con ciuffi di pelo tra le dita.
Coda: lunga ma proporzionata al corpo, mediamente larga alla base e leggermente affusolata verso la punta. Presenza di pelo molto folto. Portata leggermente più alta rispetto il livello della schiena.
Penalità: la "V" rovesciata si estende oltre i bordi esterni degli occhi, o si presenti eccessivamente asimmetrica; Marcatura bianca sugli orecchi; Testa stretta; Naso romano; Stop troppo marcato di profilo; Orecchie troppo piccole o appuntite; Occhi a mandorla; Collo troppo lungo e sottile; Corpo massiccio; Petto stretto; Zampe corte; Piedi distesi; Mancanza di ciuffi di pelo tra le dita; Coda corta o con la punta larga; Colore degli occhi diverso dal blu.

a cura di Sara Dioguardi - www.difossombrone.it

Razze a pelo lungo
Razze pelo semilungo
Razze a pelo corto
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy